GP Germania 2008


Quando a pochi giri dalla fine uno dei telecronisti della TV nazionale ha iniziato a parlare di "gravi problemi di guida parte dei due piloti Ferrari" a fronte di una macchina da loro guidata giudicata "la migliore macchina del lotto" ho pensato a un'interferenza: e invece no, il tipo ha ricalcato il concetto, mentre il povero Felipe con una monoposto saponetta, senza freni e con gomme ormai belle che andate, "cedeva" a mister gomme nuove e macchina perfetta, lasciandosi andare peraltro anche a "vistosi" errori di pilotaggio.
Hamilton ha aggiunto un'altra gara capolavoro alla sua serie 2008, sicuro anche che abbia la capacità di spettacolarizzare al massimo ogni sua azione - vedi Monza 2007 quando con una macchina da due secondi al giro a tutti fece il gradasso con Raikkonen alla prima variante, poi si è visto come è andata a finire - ha umiliato Massa sapendo di avere un mezzo che su un circuito di m... come quello tedesco aveva dal secondo al secondo emmezzo di vantaggio; però a tutti è sembrata solo ed esclusivamente farina del suo sacco.
Ma qualcuno si è reso conto che razza di anomalia sia stato un circuito e una gara in cui Piquet Jr finisce secondo con la Renault di quest'anno?
E un'ultima domanda sorge spontanea: siamo proprio sicuri che la Ferrari vista a Hockenheim fosse una macchina così competitiva?

Nessun commento:

Powered by Blogger.