Gp Inghilterra 2008

Confesso di non aver seguito le prove al sabato pomeriggio; la famiglia imponeva un sacrificio: mare e ustione relativa. Però la domenica mattina apro il giornale rosa; scorro la griglia sulla pagina dei motori, non ci si può assentare un attimo:
Kovalainen in pole? ...cosa sta succedendo? Webber secondo? ...cosa cazzo sta succedendo? Raikkonen e Hamilton in seconda fila ...occhei, roba di serbatoi scarichi allora.
Domenica pomeriggio sono davanti alla TV, altrimenti la vedo dura scrivere un commento. Si parte sotto un diluvio annunciato, gara da uomini veri o presunti tali.
E infatti dopo qualche giro di studio là davanti ci sono due che sembrano corrispondere a cotanta definizione: il Luis (dialetto milanese) deciso a ripetere l'exploit di Montecarlo e Kimi deciso a non ripetere l'exploit di Montecarlo.
E per una ventina di giri i propositi di entrambi sembrano mantenuti: Luis in fuga e Kimi a rosicchiare secondi sino quasi a tamponarlo; magari solo per ridargli la pariglia del fattaccio di Montreal.
Ma in Ferrari ogni tanto ci si ricorda di essere una scuderia leggendaria, fatta di uomini e macchine leggendarie, pilotate da uomini altrettanto impavidi ed eroici: per cui assolutamente con la pista allagata niente sostituzione delle gomme da pioggia, quando mai una roba del genere? Non montano le slick a Kimi solo per miracolo, o forse per errore di comunicazione ai box; più probabile la seconda ipotesi.
Risultato? Heidfeld secondo? ...cosa sta succedendo??!! Barrichello terzo? ...cosa cazzo sta succedendo???!!!!!

Nessun commento:

Powered by Blogger.