GP Europa 2008


Che incubo! Accendi la televisione sperando in questo circuito fantastico, la pista del futuro, come è stato definito a più voci (Ecclestone ha detto che che si correrà lì per i prossimi cinquant'anni: a questo punto conviene sperare solo nell'esaurimento dei giacimenti petroliferi) e invece finisce che devi lottare per restare sveglio.
Caliamo un velo pietoso sul tracciato, noioso, un Dallas misto a Detroit anni 80 con l'aggravante di non avere una staccata seria nemmeno a sbagliare strada.
Spettacolare dove?!! Come se bastasse un ponticello su un fiume fasullo per rendere spettacolare un circuito. Forse si sperava nel volo in acqua del Fernando campeon?
Terribile, preoccupante, qui stiamo raschiando il fondo, rivalutando piste "morte" come il nuovo Hockenheim, Silverstone, persino Budapest.
Caliamo un altro velo pietoso anche su certi commentatori e sulle loro "speranze" di avere lo spagnolo al posto del biondino nel 2009... tutti a darlo per morto, come se fosse stato lui a tamponarsi in corsia box a Montreal, o sempre lui a non cambiare le gomme a Silverstone: ma questi vedono le gare?
Comunque... pagelline del dopo ferie:
Massa 12: Dieci è troppo poco per quello che ha fatto in Ungheria e Valencia, semplicemente perfetto.
Hamilton 10: Nessuno se lo è filato per due giorni, intanto ha messo in saccoccia solo due punti in meno di Felipe, senza urlare troppo.
Kubica 9: E' ritornato, il solito mastino raccatta punti.
Trulli 8: Gran gara, peccato per il vizietto dell'Io, Io, Io... a ogni intervista.
Raikkonen sv: il caso sembra complicato, sembra vittima di una macumba, troppe cazzate in un uomo solo, ma conviene aspettare prima di dargli addosso; dategli pure dell'incapace, del lento, di uno che non ci sta con la testa, ma ricordate che è ha solo 12 punti dalla testa della della classifica (niente rispetto al 2008), e che dalla prossima gara grazie a Dio sono finiti i circuiti "fantastici" e si entra ufficialmente in zona Raikkonen.

2 commenti:

Waddle ha detto...

In effetti anche a me il tracciato è sembrato brutto e pericolosissimo. Terribile Dallas anni 80, con tutte le curve ad angolo retto. Ricordo che dovevano mettere cemento a presa rapida al termine di ogni sessione per aggiustare l'asfalto. Decisamente meglio Detroit.

acorba67 ha detto...

Sì è vero, a Detroit in un paio di punti potevi addirittura superare...

Powered by Blogger.