Ecceso di velocità


Gianmaria Bruni coronò il suo sogno di correre in Formula 1 nella stagione 2004, il team è la Minardi, anzi European Minardi poiché in quel periodo Paul Stoddard era subentrato a Giancarlo Minardi.
I primi Gran Premi non sono un granché per la squadra, Australia, Malesia e Barhain sarebbero da archiviare senza pensarci troppo sopra, se non fosse per un particolare primato stabilito da Gimmi in questi primi tre appuntamenti.
Tre gare e tre multe per eccesso di velocità in corsia box durante le prove.
Il pilota accusa il sistema di controllo della velocità che non funzionerebbe a dovere, qualcuno in squadra sussurra che sarebbe lui invece a inserirlo sempre troppo in ritardo.
Quello che desta scalpore non è tanto la differenza di 26 km/h - 86 contro i 20 ammessi dal regolamento - rilevati in Bahrain, quanto piuttosto il prezzo pagato dal povero Gianmaria per questo suo record.
12.000 Euro di multa.
Poi Bruni troverà, e le sta trovando anche tuttora, soddisfazioni al di fuori della Formula 1, ma una botta del genere se la ricorda ancora.

Nessun commento:

Powered by Blogger.