Debutto rinviato


Che rabbia, che rabbia arrivare in Formula 1 a diciannove anni, e riuscire a qualificarsi al secondo tentativo, diventando così il pilota più giovane a essere riuscito in un'impresa del genere; e con una macchina ben lontana dalle migliori.
Che rabbia.
Perché poi succede che nonostante l'emozione, la partenza della tua prima gara in Formula 1 non sia poi così da buttare via, in un circuito come quello di Montreal che non è sicuramente il più facile da affrontare, solo che al tuo posto - Mike Thackwell, diciannove anni, sbattuto in mezzo ai leoni per vedere chi tra i leoni o lui sarebbe sopravvissuto - qualcuno di ben più blasonato là in testa al gruppo si mette a fare le bizze nella esse veloce subito dopo la partenza: Alan Jones, in lotta per il mondiale, che scatena un putiferio coinvolgendo metà dello schieramento e costringendo i commissari a sospendere la gara.
Che rabbia, perché tu, alla faccia della tua inesperienza, sei uscito illeso da quel groviglio. Solo che il tuo compagno di squadra veterano di tante battaglie, Jean Pierre Jarier, no.
Per cui la tua prima gara, finisce lì, con la tua macchina passata al caposquadra, e tu bloccato ai box a rimuginare su quando ti si ripresenterà l'occasione, se mai si ripresenterà, o se forse il treno buono ormai è già bello che perso.

Nessun commento:

Powered by Blogger.