Fiducia cieca


Chiunque avesse guidato una Toleman in quel periodo avrebbe avuto tutte le ragioni per non essere soddisfatto delle prestazioni e dell'affidabilità di quella macchina. Certo il modello del 1983 era forse la prima Toleman di Formula 1 che potesse uscire dai box senza far vergognare troppo il pilota; ma ne mancava ancora prima di considerare la Toleman come un team di vertice. Per vincere ne mancava ancora di più.
La coppia di piloti era più che buona; Warwich e Giacomelli, due ossi duri, capaci di andare forte senza fare troppi errori, e che avevano dimostrato tutto il valore sia nella formule minori che nei loro primi anni di Formula 1.
Derek Warwick in particolare dimostra totale fiducia nelle potenzialità della squadra inglese, alla faccia delle annate 1981 e 1982 da definirsi la prima sicuramente disastrosa, e la seconda piuttosto anonima.
Alla domanda di un giornalista sulle prestazioni della sua TG183 e sulle scelte tecniche del progettista Rory Byrne, risponde secco:
- Ho completa fiducia nella squadra. Se Rory mi dicesse che posso andare più forte senza ruote anteriori, lo farei senza pensarci due volte.
Fiducia ben riposta comunque: Byrne, per la cronaca, poi metterà lo zampino e molto di più, nella serie di vetture Ferrari che dominarono la Formula 1 per cinque anni circa dal 2000 al 2005.

Nessun commento:

Powered by Blogger.