Gli affari sono affari


Ken Tyrrell verrà ricordato oltre che per il suo leggendario team anche per una sua indubbia qualità: quello del talent scout. Stewart, Cevert, Depailler, Scheckter, Pironi, Alboreto, Alesi, questi sono solo parte dei piloti che ebbero la possibilità grazie a lui di intraprendere una brillante carriera. Certo insieme a questa sua caratteristica ne univa un'altra meno filantropica: quella dell'attaccamento al denaro. La storia del team Tyrrell e costellata di periodi in cui Ken per far quadrare il bilancio della squadra affittava una delle due macchine, a volte entrambe, a una giovane promessa con le valigie ben fornite di denaro, o semplicemente a una valigia ben fornita di denaro meglio se portata da una giovane promessa. A volte però persino lui si rifiutava di far correre piloti che secondo il suo parere erano sprovvisti delle necessarie capacità: uno, anzi una di questi, fu Desiré Wilson. Sudafricana, a onor del vero non fu così scarsa come qualche cronaca riporta. Considerando i mezzi a disposizione non fece troppe brutte figure; neppure quando non si qualificò al GP di Inghilterra del 1980.  - Non capisco come si possa affittare una Formula 1 a una donna.. Era stato questo il commento di Ken Tyrrell a riguardo di quella prestazione. Senonché a corto di soldi e con la seconda macchina libera, Ken Tyrrell si vede arrivare Desiré con uno sponsor interessante in occasione della gara a Kyalami, 1981. La corsa era stata dichiarata fuori campionato a causa della diatriba tra FISA E FOCA, tant'è che vide al via solo squadre motorizzate Cosworth: Ferrari, Renault e Alfa Romeo non parteciparono.
E il buon Ken cosa fa? Chiude un occhio, forse due, forse nemmeno uno giudicando poi la prestazione tutt'altro che disonorevole di Desiré Wilson - sedicesima a sei decimi dal compagno di squadra Cheever in prova, in grado di lottare e compiere anche buoni sorpassi in gara - e accetta la giovane promessa, ovviamente provvista della sua bella valigia zeppa di denaro contante.

Nessun commento:

Powered by Blogger.