Data di scadenza


"Mi sono impegnato per i prossimi 4 anni, tra contratto e opzioni. Credo nella Lola e sono sicuro che con loro arriverò molto in alto".
Così dichiarava Vincenzo Sospiri da Forlì alla vigilia della stagione 1997 che sembrava finalmente spalancargli la porta della Formula 1 dopo aver dimostrato di essere competitivo e di saper vincere in ogni categoria.
La Lola per quella stagione ha progetti ambiziosi, grosso sponsor, Mastercard, quella delle robe che non hanno prezzo, tanto per intendersi.
Ma subito si capisce che qualcosa non va nel team e nel progetto: a Melbourne, per la prima gara della stagione, sia Sospiri che il compagno di squadra Rosset girano dieci, sì dieci, secondi più lenti del più lento. Una roba che solo a scriverla stordisce.
Di qualificarsi per la gara non se ne parla nemmeno, entrambi sono ben oltre il limite del 105% del tempo della pole di Jacques Villeneuve.
David Tremayne e Nigel Roebuck, due giornalisti inglesi stanno seguendo dai box le prove, capitano nei box Lola.
Si guardano perplessi, David sussurra al collega:
- Tempo sul giro? Data di scadenza della carta.
Per la cronaca non avendo la minima intenzione di essere coinvolta in quella che minaccia di essere il disastro dell'anno, lo sponsor Mastercard si ritirerà pochi giorni dopo, lasciando senza soldi la squadra prima della seconda prova del campionato in programma a Interlagos e interrompendo sul nascere la carriera in Formula 1 di Vincenzo Sospiri

Nessun commento:

Powered by Blogger.