Pronto soccorso


La storia è un po' fuori dal seminato, ma comunque merita.
Parliamo di Nascar, circuiti ovali, motori da muscle car, e mucchio selvaggio dal primo all'ultimo giro. Le immagini delle ammucchiate incredibili che accadono durante parecchie di queste gare hanno fatto il giro del mondo e le conosciamo un po' tutti.
Buddy Baker ha corso e vinto tanto in questa serie, dalla fine degli anni cinquanta sino ai - incredibile! - primi anni novanta. Ed è stato protagonista di tante situazioni particolari, incidenti compresi.
In occasione di uno di questi, rimane seriamente infortunato, si ritrova con alcune costole incrinate. Viene prelevato da quel che rimane dell'auto e sdraiato su una barella di quelle trasportabili. La corsa prosegue con le bandiere gialle, lui viene caricato sull'ambulanza che nel frattempo è arrivata sul luogo dell'incidente.
Il circuito è un classico ovale con curve sopraelevate, l'ambulanza deve arrampicarsi su una di queste per uscire dalla pista e portare Baker all'infermeria del circuito.
Dopo pochi metri il portellone posteriore dell'ambulanza si spalanca, non solo, gli spettatori allibiti vedono uscire da quell'apertura e planare sulla pista la barella su ruote e Buddy Baker vistosamente menomato tentare di fermare quell'affare semovente e sbracciarsi - nonostante le costole rotte - per evitare l'investimento dal resto dei concorrent.
Fortunatamente il gruppone è ancora lontano, nessuno lo colpirà, e al secondo tentativo il tipo in camice bianco chiuderà un po' meglio il portellone posteriore.

Nessun commento:

Powered by Blogger.