Gp Australia 2009 1


Il partito anti Kimi ha ripreso fiato.
Parte il campionato del mondo, e subito riprende la spiacevole tiritera da parte delle maggiori testate giornalistiche italiane.
Queste le parole testuali a proposito della gara australiana dei due ferraristi durante un telegiornale di fine domenica sera. La tv non è quella di stato, è quella in cui in mezzo a crisi mondiali e omicidi sanguinosi per mezz'ora fanno vedere solo donne svestite e notizie gossip mozzafiato.
- Almeno Massa ci ha provato, Raikkonen nemmeno quello.
Dunque, dati alla mano, analizzando il grafico delle posizioni al 32° giro (l'inizio gara dei due è decisamente simile nei tempi e nella scelta gomme, pochi secondi e un paio di posizioni li separano sino al secondo stint) Massa scende dalla terza alla quattordicesima posizione causa secondo pit, senza aver guadagnato nel secondo stint, con macchina evidentemente più leggera, un granché su Kimi (quinto al 32° giro a una manciata di secondi da Felipe).
Raikkonen invece mantiene un secondo stint molto più lungo rifornendo al 40 giro, facendo segnare il suo giro veloce al 35° giro (1.28.488 contro 1.29.141 di Massa), e rientrando dal secondo pit al decimo posto (nono dopo che passa Glock).
In quel giro Massa è tredicesimo.
Poi Kimi andrà in testacoda per causa o causando problemi al differenziale. Massa vivacchierà oltre la decima posizione. Per entrambi ci sarà il ritiro.
Intendiamoci, con questo non voglio dimostrare chissà che superiorità di Raikkonen nei confronti di Massa.
Ma esattamente, mi piacerebbe proprio che il tizio della televisione rispondesse, cosa ha tentato di fare Massa rispetto a Raikkonen?

Nessun commento:

Powered by Blogger.