Solo una doccia


Allora si partiva come in una specie di gita aziendale; tutti insieme, meccanici e materiale contato. Poche persone esperte, e se non lo eri lo diventavi in poche ore, qualche ricambio indispensabile, al resto si sarebbe pensato in caso di necessità.
L'opulenza, i tir giganteschi, le folle di persone con la stessa divisa al seguito di sole due macchine, avrebbero creato solo un senso di miraggio o allucinazione.
Stiamo parlando di anni in cui la Ferrari partecipa ancora alla 24 Ore di Le Mans.
Il doppio impegno sul fronte Formula 1 e Sport Prototipi è sfibrante per una struttura che negli anni sessanta non è certo ai livelli di industria mondiale di oggi. Per questo ogni singolo uomo o pezzo meccanico è un anello fondamentale dell catena da corsa Ferrari.
Capita che in una di queste edizioni della 24 Ore di Le Mans, durante una sosta al levar del sole - il momento peggiore; come dicono tutti quelli che ci hanno corso o comunque partecipato come tecnici - manca uno dei meccanici addetto al cambio gomme. L'assenza pesa, eccome se pesa, proprio perché tutto, materiale e uomini, è ridotto all'osso.
La sosta si conclude, in qualche modo tutte le operazioni sulla macchina vengono compiute, la macchina riparte. Però dov'è il meccanico?
Si cerca nel retro box, sulla bisarca dove vengono caricate le macchine, si guarda anche nei box vicini per controllare che magari il ragazzo non si sia attardato a chiacchierare con qualche altro collega. Niente.
Solo passando di fianco ai bagni si sente un rumore di scorrere d'acqua sospetto.
Alla fine quel meccanico lo trovarono addormentato, fradicio sotto il getto d'acqua di una doccia.

2 commenti:

Ferro ha detto...

l'hanno licenziato?

acorba67 ha detto...

Spero proprio di no...

Powered by Blogger.