Gp Bahrain 2009: i più e i meno


Gara che in un certo senso ha ristabilito i valori pre-Shangai.
Brawn Gp davanti a tutti, Red Bull e Toyota a inseguire da vicino, solo Mclaren e Ferrari hanno dato l'impressione di aver in qualche modo migliorato. Vettel e Trulli che hanno in parte contribuito alla vittoria di Button.
E questi sono i più e i meno.

Piloti
Fortunato:
+ Barrichello (si trova al volante di una macchina che dà un secondo al giro a tutte le altre, e si lamenta pure, quando la smetterà?)
- Kubica (guida un carro bestiame, per di più è stato sballottato a destra e sinistra tra vari contatti e musetti volanti, più sfortunato di così)

Efficace:
+ Hamilton (è arrivato quarto tenendosi dietro una Brawn Gp e raccogliendo punti preziosi. Umile quando serve)
- Massa (brutta partenza, viene risucchiato nel gruppo, e su di lui cala il sipario. Certo non poteva farci niente quando la coppia Raikkonen-Barrichello si è chiusa)

Combattivo:
+ Raikkonen (è inutile stare a fare quelli con la puzza sotto il naso, ha tirato fuori il massimo da una macchina che è da seconda metà della griglia. Ha mostrato i denti quando necessario come ai bei tempi Mclaren)
- Webber (onestamente dopo la Cina e con la posizione che aveva al via ci si aspettava una sua mezza rimonta, invece poco o niente)

Auto
Efficace:
+ Brawn Gp (per loro era una specie di prova del nove; l'hanno superata in pieno)
- Renault (ha deluso, soprattutto perché pur con il diffusore e balle varie Alonso è stato costantemente dietro a Raikkonen)

Nessun commento:

Powered by Blogger.