Gp della Malesia 2009: i più e i meno


Le considerazioni il giorno dopo il diluvio malese.
Se proprio si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, durante la prima parte di gara le prestazioni di Raikkonen non sembravano troppo distanti da quelle di Webber, e forse le soluzioni ai problemi Ferrari non sono poi così lontane. L'"ansia da prestazione" nei confronti della "banda del buco" ha sicuramente tolto la necessaria lucidità alle menti Ferrari. Certi errori non si spiegherebbero altrimenti.
Vedremo cosa deciderà la federazione in materia di estrattori, e lì si gioca tutta la stagione; per adesso, ecco i più e i meno della gara di Sepang buona per essere raccontata in un'avventura di Jules Verne.

Piloti
Fortunato:
+ Massa e Raikkonen (perchè in fondo gli altri hanno preso solo metà punti)
- Raikkonen (perché girare con le full wet per tre giri per volontà della propria squadra vuol dire essere tanto, tanto sfortunati)

Efficace:
+ Button (sempre lucido e veloce, sull'asciutto come nel diluvio, e pensare che questo poteva non essere proprio della partita)
- Kovalainen (passi per la crisi Mclaren, ma la manciata di chilometri percorsi in due gare dal finlandese sorridente sono veramente troppo pochi)

Combattivo:
+ Webber (che bello il duello con Hamilton, lui è un mastino)
- Hamilton (la Mclaren sta affossando anche un purosangue come lui, gara abbastanza insipida)

Auto
Efficace:
+ Brawn Gp (la vittoria l'avrebbero portata a casa anche con la neve)
- Renault (Alonso non sapeva più che cosa inventarsi per ricavarne qualcosa)

Nessun commento:

Powered by Blogger.