La scorciatoia


Negli anni trenta la lotta, motoristicamente parlando, era per di più fra Italia e Germania . Alfa Romeo contro Mercedes a Auto Union, le maggiori vittorie se le spartivano loro. Quando poi l'ideologia nazista inglobò anche il concetto sportivo, motorismo compreso, la sfida divenne praticamente un tutti contro uno.
Louis Chiron in quel periodo guida una Bugatti, gran macchina per carità, ma contro Alfa e Mercedes a volte è proprio dura.
Durante le prove del Gp di Germania al Nurburgring decide di dare una lezione agli spocchiosi tedeschi. E quale miglior umiliazione di batterli in casa loro, andando più veloce di tutti? perlomeno nelle prove, sul circuito dei circuiti. Alla gara ci si penserà poi.
Il modo per ottenere una simile prestazione è quanto mai semplice: accorciare la strada.
Luois Chiron sigla un tempo incredibile, lasciando sbalorditi piloti e tecnici, tedeschi e non. Senza nemmeno correre troppi rischi: il segreto è, dalle parti del Karusell, imboccare una scorciatoia che taglia un tratto di circuito e guadagnare così quella manciata di secondi che gli permette di salire in cima alla lista dei tempi; e anche di parecchio.
In parecchi sospettano di un qualcosa di anomalo; ma mai nessuno riuscì a provare quello che in effetti accadde.
Per sicurezza però l'ingresso alla stradina nei dintorni del Karusell venne poi bloccato da un robusto cancello; e da un altrettanto robusto lucchetto.

Nessun commento:

Powered by Blogger.