Scusa hai un deca?


Jackie Ickx questa volta ha sbattuto forte, si corre a Watkins Glen, Gp degli Stati Uniti, la macchina ha anche un principio d'incendio. Riesce a uscire dall'abitacolo. Sente forti dolori alle gambe però.
Rimane intontito, ma cosciente, viene immobilizzato sulla barella, caricato su un'ambulanza.
Questa parte, ma ben presto rimane invischiata nel traffico. Per fortuna che le conseguenze dell'incidente non mettono a repentaglio la vita del pilota. Forse una frattura alla caviglia, che però viene subito ricomposta.
Minuto dopo minuto, Jackie riprende coscienza di quello che gli sta capitando.
Si guarda intorno, sente dolori alle gambe e alla schiena, prova a muovere il collo, occhei, quelli dell'ambulanza lo guardano e gli fanno cenno che sta andando tutto bene.
Passano i minuti, e l'ospedale sembra non arrivare mai. Jackie chiede quanto manca, uno degli infermieri al suo fianco si sporge verso il posto di guida, annuisce, guarda Ickx, poi scuote la testa, alza la voce.
Si avvicina all'orecchio del pilota.
E Ickx tutto si sarebbe aspettato di sentire, proprio tutto, ma mai la richiesta di qualche dollaro per rifornire di benzina l'ambulanza.

Nessun commento:

Powered by Blogger.