Cinque risposte da Istanbul


A Istanbul non c'è stato il tanto sperato assalto di Vettel alla roccaforte Button. Non c'è stato nemmeno il definitivo rilancio Ferrari; certo Mclaren e Renault non è che stiano tanto meglio, ma la realtà dei fatti è che il grosso del gruppo si stia appiattendo a mezzo secondo al giro dalle Brawn Gp. E i Gran Premi intanto passano.
Quindi andiamo avanti, e riprendiamo il post Cinque domande per Istanbul e vediamo un po' le risposte azzeccate e quelle sbagliate:

1) La Ferrari vincerà la prima gara dell'anno?
Nuove modifiche aerodinamiche e pista che dovrebbe valorizzare l'utilizzo del Kers sembrano far pensare alla prima vittoria rossa del 2009. In più questa dovrebbe essere la pista di Massa. Credo comunque che una vittoria Ferrari sia fortemente legata al primo mezzo flop della coppia Button-Brawn Gp. Un po' forzato, ma comunque è un SI' (Anche con flop Buttoniano, comunque non sarebbe stata una rossa a vincere)

2) Lewis Hamilton si prenderà una rivincita dopo il su incubo monegasco?
Se non altro perché peggio di Montecarlo non possa proprio andare. SI' (Non si può certo dire che il suo sia stato un fine settimana particolarmente brillante)

3) La Toyota ritornerò a livelli da podio?
La non prestazione di Monaco è sembrata frutto quasi di un black out temporaneo per squadra e piloti. Diamo fiducia a Jarno e Timo. Proviamoci con un SI'

4) Vettel guadagnerà dei punti su Button?
Presumendo già al punto 1 un mezzo passo falso Button-Brawn Gp ci provo con un SI'(Altra mezza delusione, ma ci avevo sperato)

5) Ci sarà la resurrezione BMW?
Lo spero proprio, lo spero per Robert Kubica che da un paio di mesi a questa parte sembra un minatore polacco e non un pilota di Formula 1. Ci provo anche qui. SI'

Abbastanza deludente come risultato, le più semplici sono state azzeccate, ma quelle pregnanti assolutamente no. Ci si riprova a Silverstone.

Per chiudere l'analisi del Gp di Turchia 2009 ecco un paio di grafici riguardanti due aspetti della corsa turca.
Il primo è l'analisi dei tempi dei primi tre: ovverosia la vana rincorsa del duo Red Bull alla Brawn Gp e la tranquillità impressionante di Jenson Button che si esemplifica nella sua "passeggiata" finale (linea verde che punta verso l'alto).



Il secondo è la macro sul primo giro, quello che ha rivoluzionato e dato una fisionomia poi a tutta la gara:



E per il Gp di Turchia 2009 è veramente tutto.

Nessun commento:

Powered by Blogger.