Gp Turchia 2009: i più e i meno


Gara noiosa, su un circuito noioso comunque - la celebrata curva 8 alla fine è solo una curva d'appoggio che nulla aggiunge allo spettacolo, e i distacchi ridotti nei tempi in prova stanno a dimostrare la scarsa selettività della pista - ed ennesima dimostrazione di perfezione automobilistica da parte di Jenson Button e della sua Brawn Gp.
E questi sono i più e i meno da Istanbul.

Piloti
Efficace:
+ Button (uno che vince sei gare su sette, non può farlo per caso, o per merito solo della macchina. Jenson si merita eccome il mondiale, poche balle)
- Barrichello (non vincere nemmeno una gara dall'inizio del campionato con una macchina così è un dato che da solo condanna Rubens)

Combattivo:
+ Webber (ha cercato di stare nella scia di Button, un'impresa praticamente disperata, e lo ha fatto senza fare errori)
- Raikkonen (è sembrato impaurito, ma da chi? prima giro da dimenticare, e poi, complice certo anche lo stato di disgrazia Ferrari, non ha mai dato l'impressione di poter risalire)

Fortunato:
+ Button (diciamo che è anche fortunato, perché l'unico che forse potrebbe impensierirlo - il compagno di squadra Barrichello - è in uno stato di perenne affanno.)
- Fisichella (ha tribolato tutto il fine settimana con una macchina che non voleva saperne di frenare in modo decente. Per di più la macchina è anche una Force India.)

Auto
Efficace:
+ Brawn Gp (sempre e solo lei, veloce e affidabile, in Turchia il primo guasto meccanico, ma è stato quasi andarselo a cercare)
- Mclaren (è dalle prove invernali che proprio non va; e non sembra aver intenzione di andare proprio adesso)

Nessun commento:

Powered by Blogger.