Gp Germania 2009: beati gli ultimi


Inizia dal Gp di Germania un appuntamento che vuole essere uno sguardo alternativo alle gare del campionato del mondo di Formula 1.
"Beati gli ultimi": la corsa vista dalle posizioni di fondo.
Saranno analizzate le prestazioni degli ultimi sei in griglia; chiaro che i partecipanti alla "singolar tenzone" varieranno di gara in gara, ma non importa, a fine campionato sarà incoronato il campione degli ultimi sei in griglia.
Per questi sei "eletti" sarà stilata una classifica con un criterio di assegnazione dei punti che seguirà il classico 9-6-4-3-2-1, più un punto per chi siglerà il giro più veloce fra i sei.
Oltre a questa ci sarà una seconda classifica, retaggio tanto caro a chi, come il sottoscritto, non ha mai capito un tubo di ciclismo, ma conserva un ricordo romantico di certe tappe del Giro d'Italia in bianco e nero: la "maglia nera". E per questa seconda classifica credo sia superfluo specificare come il criterio di assegnazione dei punti sarà in base all'ordine inverso di arrivo

Vediamo cosa è successo quindi al Nurburgring per gli ultimi sei della griglia, ovverosia in ordine di partenza: Rosberg, Kubica, Buemi, Fisichella, Bourdais e Glock.
Cavalcata solitaria di Nico Rosberg che alla partenza si trascina Kubica ed entrambi guadagnano sei posizioni (grazie anche alla foratura di Hamilton), la grande prestazione del pilota della Williams è anche merito del quantitativo di carburante che gli permette di fare il primo rifornimento al 29° giro quando si trova al 2° posto della generale e rientrare 6°. Grazie alla tattica suicida su 3 soste delle Brawn GP negli ultimi giri si prende ancora 2 posizioni e finisce 4° assoluto, nonché 1° della nostra classifica.
Robert Kubica, invece, facendo la prima sosta al 22° giro rientra arretrato perdendo la posizione nei confronti di Glock e Fisichella che gli finiranno alla fine davanti.
Giancarlo Fisichella è il più combattivo dei sei: sorpassa quattro piloti alla partenza e poi recupera fino ad arrivare a ridosso di Kubica , lo sorpasserà alla fine per merito di un terzo split lungo, ma nella nostra classifica finisce 3° dietro a Timo Glock autore di una gran bella rimonta, anche per merito della sosta unica.
Sebastien Buemi lotta con Fisico, ma l'inferiorità tecnica dells sua Toro Rosso lo risucchia verso il fondo, e chiude 5° davanti al compagno di squadra, l'altro Sebastien, Bourdais, ritirato al 18° giro.
Il giro più veloce (che assegna un punto in più) è appannaggio di Rosberg che effettua il 50° giro in 1.34.403 .
Questo quindi il punteggio del GP di Germania per la classifica "Beati gli ultimi":
Rosberg 10 - Glock 6 - Fisichella 4 - Kubica 3 - Buemi 2 - Bourdais 1

Questo invece il punteggio della "Maglia nera"
Hamilton 9 - Trulli 6 - Buemi 4 - Sutil 3 - Kubica 2 - Piquet 1

Nomi prestigiosi come si può vedere.

Per chiudere ecco le due classifiche complete e aggiornate:






E con questo è veramente tutto per il Gp di Germania 2009.


(classifiche e analisi a cura di Telespalla Blog)

2 commenti:

Dragone_di_Smeraldo ha detto...

Grande Massa! E grande anche Raikkonen se non avesse dovuto ritirarsi. Con questa macchina non era davvero possibile fare di più.

acorba67 ha detto...

Completamente d'accordo... c'è ben poco da inventarsi

Powered by Blogger.