Gp Giappone 2009: pesi e misure

Torna Suzuka, e in confronto a certe piste - Valencia e Singapore tanto per fare un paio di nomi - sembra il paese dei balocchi. Impressionante la sequenza di errori vista nelle ultime sessioni di prove; Glock, Buemi e Kovalainen con le loro uscite hanno però dato un senso di sfida e valore alle ultima qualifiche giapponesi.
Alla fine c'è stata anche la raffica di arretramenti a mischiare ulteriormente le carte.
Vediamo comunque la solita classifica mediata dai pesi delle vetture prima della cure delle bandiere gialle:

8 Kimi Räikkönen Ferrari 1:32.980 - 661
5 Rubens Barrichello Brawn-Mercedes 1:32.660 - 660.5
6 Nick Heidfeld BMW Sauber 1:32.945 - 660
1 Sebastian Vettel RBR-Renault 1:32.160 - 658.5
7 Jenson Button Brawn-Mercedes 1:32.962 - 658.5
3 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:32.395 - 656
2 Jarno Trulli Toyota 1:32.220 - 655.5
4 Adrian Sutil Force India-Merc. 1:32.466 - 650

9 Heikki Kovalainen McLaren-Mercedes no time
10 Sebastien Buemi STR-Ferrari no time

Ma dopo la cura delle retrocessioni la classifica cambia così:

1. Sebastian Vettel, Red Bull-Renault – 1′32.160
2. Jarno Trulli, Toyota – 1′32.220
3. Lewis Hamilton, McLaren-Mercedes – 1′32.396
4. Nick Heidfeld, BMW – 1′32.945
5. Kimi Raikkonen, Ferrari – 1′32.980
6. Nico Rosberg, Williams-Toyota – 1′31.482
7. Robert Kubica, BMW – 1′32.341 -
8. Adrian Sutil, Force India-Mercedes – 1′32.466***
9. Rubens Barrichello, Brawn-Mercedes – 1′32.660***

10. Jaime Alguersuari, Toro Rosso-Ferrari – no time
11. Jenson Button, Brawn-Mercedes – 1′32.962***
12. Giancarlo Fisichella, Ferrari – 1′31.704
13. Heikki Kovalainen, McLaren-Mercedes – no time*
14. Sebastien Buemi, Toro Rosso-Ferrari – no time****

Ottimi comunque Buemi e Trulli; Vettel è messo leggermente meglio di Hamilton; Raikkonen di poco il più pesante, ma certo non abbastanza da giustificare il distacco.
Vedremo domattina.

Nessun commento:

Powered by Blogger.