Gp Singapore 2009: beati gli ultimi

"Beati gli ultimi" che a Singapore trova la ribalta della diretta TV: la lotta fra i protagonisti della nostra classifica di fondo ha riempito lo schermo per parecchi minuti. Ed è stata anche una bella lotta.
Ordine di partenza degli ultimi sei che prevedeva anche Heidfled, retrocesso dai primi dieci a fondo griglia per essere stato trovato sottopeso. Quindi i partecipanti per la "Beati gli ultimi" di Singapore erano: Sutil, Alguersuari, Fisichella, Grosjean, Liuzzi, Heidfeld. Da notare l'assenza di Buemi a causa di una sessione di qualifica particolarmente brillante da parte dello svizzero.
Le caratteristiche del circuito non hanno certo agevolato lo spettacolo: per fortuna che Sutil, Alguersuari, ma anche Fisichella e Liuzzi le hanno tentate un po' tutte per sopravanzarsi, dando se non altro un minimo di spettacolarità a quella che - anche dall'analisi dei grafici - è stata praticamente una processione col botto.
Col botto grazie alla toccata di Sutil con Heidfeld che ha eliminato due dei possibili protagonista della nostra classifica.
Sparito subito Grosjean dalla corsa, Alguersuari ha condotto in testa per la prima parte di gara resistendo a tutta una serie di attacchi soprattutto da parte di Sutil. Alle sue spalle però, dopo la toccata tra lo stesso Sutil e Heidfeld, e la prima sosta, Fisichella si è fatto avanti trascinandosi come un'ombra Vitantonio Liuzzi passato dalle stelle monzesi alle stalle di Singapore.
Il ritiro delle due Toro Rosso ha chiuso ogni discorso sulla classifica finale. Fisichella ha anche fatto segnare il giro più veloce fra i nostri sei piloti e ha chiuso la gara di Singapore con un en-plein. Alle sue spalle Liuzzi, unico altro pilota all'arrivo fra quello selezionati per la "Beati gli ultimi".
Ecco un paio di grafici a supporto delle classifiche:




Quindi classifica della "Beati gli ultimi" per il Gp di Singapore:
1) Fisichella (gpv) 2) Liuzzi 3) Alguersuari (rit) 4) Sutil (rit) 5) Heidfled (rit) 6) Grosjean.

Per l'altra classifica, quella della "Maglia nera", invece abbiamo avuto presenze decisamente eccellenti (entrambe le Ferrari e un pretendente alla vittoria del Gp come Rosberg):
1) Liuzzi 2) Fisichella 3) Trulli 4) Rosberg 5) Raikkonen 6) Nakajima

Riassumiamo la situazione per la "Beati gli ultimi" a tre gare dalla fine:


Fisichella compie un gran balzo in avanti, e a meno di sorprese, si porterà a casa il primo titolo "Beati gli ultimi". Certo per Buemi esiste ancora la possibilità matematica di recuperare, ma ventidue punti in tre gare sono veramente tanti. Soprattutto con la competitività Ferrari di questi tempi...

Per la "Maglia Nera", sempre Fisichella protagonista, che si porta al secondo posto, mentre in testa Sutil non può certo ritenersi tranquillo.



Nessun commento:

Powered by Blogger.