Pagelle piloti 2009: parte 2

Buemi ha trovato la conferma per il 2010 in Toro Rosso: tra abbandoni, e piloti che non ne vogliono sapere di trovare una sistemazione, è una delle notizie migliori degli ultimi giorni.
Vediamo la seconda parte della mini rassegna sulle prestazioni dei piloti nel campionato di Formula 1. Si parte subito forte con il duo Red Bull e si prosegue con la squadriglia dei piloti Ferrari.

Vettel
9.5: stagione molto positiva, al limite della perfezione. Ha iniziato con il botto di Melborune, ma poi ha proseguito con una serie di prestazioni totalmente dominanti - Shangai, Silverstone, Suzuk, Abu Dhabi - e altre meno convincenti - Montecarlo e Instanbul tanto per citarne un paio. Gli manca ancora un po' di costanza, perché se avesse avuto anche quella, quest'anno il titolo sarebbe stato suo. Diffusori illegali o meno.
Webber 9: sembrava destinato a soccombere di fronte al compagno di squadra; tanto più che si era complicato la vita procurandosi delle fratture in un incidente in bicicletta durante l'inverno. Invece Webber non è proprio un tipo che si dà per vinto, e con una serie di podi, e anche qualche vittoria, è persino entrato nella lotta per la conquista del titolo. Anche per lui vale un po' il discorso di Vettel: la serie di zero in classifica - da Valencia a Suzuka - non è accettabile per uno che vuole lottare per il mondiale. Certo che se trovasse anche la costanza sarebbe praticamente perfetto

Raikkonen
8 : storicamente gli anni dispari di Kimi Raikkonen sono sempre stati i migliori - 2003; 2005 con la leggendaria vittoria a Suzuka; 2007 Campione del mondo - e anche il 2009 è stata una stagione decisamente positiva. Ha ripreso in mano la situazione; situazione mai troppo esaltante comunque, ma certe sue partenze e ritmi gara sono stati eccezionali considerato il mezzo a disposizione. La Ferrari ha deciso di disfarsene - visto anche le cifre dell'ingaggio - ma è sempre uno di quelli che può fare la differenza. E la vittoria di Spa al volante dell'autobus F60 rimane una di quelle da ricordare per parecchi anni.
Massa 7: prima dell'Ungheria la stagione di Massa è stata decisamente positiva. Come il compagno di squadra è stato impegnato a sopperire alle carenze della F60; con qualche guizzo e anche un podio in Germania. Prima che una molla gli si stampasse sul casco. Le premesse per una stagione movimentata insieme al nuovo compagno di squadra ci sono tutte; ma Felipe ha le spalle abbastanza larghe per resistere a chiunque.
Fisichella 6: a Spa è stato perfetto, e poteva anche tentare di vincere, ma è stato abbastanza intelligente da non rovinare una giornata comunque gloriosa. La sua stagione è stata poi condizionata dal passaggio in Ferrari; senza quello avrebbe raccolto di più? Probabile: a Monza sicuramente, ma anche sugli altri circuiti la sua familiarità con la Force India gli avrebbe consentito di raccogliere qualche soddisfazione. Peccato che il sogno Ferrari sia sia trasformato nel peggiore degli incubi; poteva essere un grande stagione per Fisico.
Badoer 4: Fisichella ha dimostrato che la F60 non è una macchina facile, e nemmeno veloce, ma comunque Luca - certo con tutte le scusanti valide del caso, e qui semmai le colpe vanno ricercate altrove, non certo in lui - è stato sempre al di là di ogni soglia di sostenibilità.

Buemi 7: una prima parte di campionato molto positiva, con la gara d'esordio di Melbourne che lo aveva proiettato tra le possibili sorprese della stagione; poi le prestazioni delle Toro Rosso lo hanno relegato nelle posizioni di fondo - basta vedere la "Beati gli ultimi". Si è ripreso nel finale di stagione, con un paio di qualifiche eccezionali, e gare altrettanto consistenti.
Bourdais
6.5: lasciato a piedi senza un motivo chiaro. Se per Piquet Jr si potevano trovare prestazioni deludenti qua e là, per Bourdais nemmeno quelle. Perché il pilota c'è; e lo ha dimostrato ampiamente vincendo quattro campionati Champ Car: se poi si va a vedere chi lo ha sostituito...
Alguersuari 5.5 : appunto... un po' un oggetto misterioso. Mai troppo veloce, ma nemmeno troppo lento; qualche buona prestazione; parecchi errori anche evidenti. Ha perso il confronto con il compagno di squadra, entrambi alla prima stagione; da rilevare che le sue prestazioni sono comunque cresciute nel finale di stagione, e probabilmente è uno che ha bisogno di un lungo rodaggio.

Nakajima 5: se per Kobayashi viene quasi da urlare al miracolo, di fronte a Nakajima c'è solo da alzare le spalle. Un altro giapponese che sembra all'inizio andare forte, ma che prima inizia a sbattere un po' troppo, e poi pian piano perde progressivamente anche la velocità. 35 punti a zero, a favore del compagno di squadra onestamente sono tanti; troppi. Appoggiato dalla Toyota - adesso ritirata - sembra destinato a scomparire.
Rosberg 8.5 : è stato uno dei più costanti nel proporsi nelle posizioni che contano. Regolarmente velocissimo in prova, in gara non ha mai fatto registrare il vero botto, ma ha comunque sempre tirato fuori il massimo dalla Williams; sicuramente non la più competitiva del lotto. Stagione molto positiva che probabilmente gli varrà il passaporto per un team vincente.

Liuzzi 5.5: dopo un paio d'anni di naftalina, ha ritrovato la guida di una Force India, e anche nel periodo migliore della stagione. Infatti a Monza sembrava destinato a raccogliere qualcosa di decisamente positivo, poi la Force India come è esplosa si è involuta e le restanti gare sono state solo sofferenza.
Sutil 7 : stagione di clamorosi alti e bassi - basta vedere la classifica della "Maglia Nera" - ma comunque molto positiva. Ha sfruttato la vena Force India a Monza, un po' meno a Spa e a Interlagos, però si è fatto trovare pronto quando necessario.

E con le clssifiche dei piloti per la stagione 2009 è veramente tutto. Sotto con le squadre adesso...

3 commenti:

Telespalla Blog Sports and Races ha detto...

Su questi altri voti ho idee un po' diverse .

acorba67 ha detto...

Tipo?

Telespalla Blog Sports and Races ha detto...

Stavo per scriverle , poi mi sono accorto che sarei stato lungo , così ho deciso di pubblicare le mie pagelle sul mio blog .
Soprattutto Webber ...

Powered by Blogger.