La prima di Ayrton

Ci aveva provato, e gli stava quasi riuscendo, un anno prima a Montecarlo. A Estoril nel 1985 Ayrton Senna portò a termine quell'impresa interrotta a Montecarlo l'anno prima, complice anche una bandiera rossa abbassata nel momento meno opportuno.
Le condizioni erano le stesse: pioggia battente, anzi diluvio, rigagnoli d'acqua trasversali alla pista a rendere ancora più ampio il il divario tra i singoli piloti e le loro sensibilità e capacità di guida.
In più Senna non aveva mai guidato con le Goodyear sul bagnato, e durante il warm up la sua Lotus Renault da gara ebbe un guasto che lo costrinse a cambiare vettura per la partenza del GP.
Il dominio di Ayrton quel Senna quella domenica fu il manifesto del suo talento: in testa dall'inizio alla fine sotto un fiume d'acqua. E mentre gli avversari affogavano uno ad uno - Prost e Rosberg soprattutto, solo De Angelis, nelle prime fasi di gara, e Alboreto, secondo all'arrivo, riuscirono in qualche modo a limitare i danni - lui implacabile macinava giri su giri con quella determinazione e precisione di guida che poi l'avrebbero accompagnato sino a quel mai abbastanza maledetto 1 Maggio 1994.
Pole, vittoria e giro più veloce: "Hat Trick". Il primo della sua carriera.

Nessun commento:

Powered by Blogger.