L'occasione perduta

Poi il mondiale lo vinse lo stesso, nel 1964, e comunque con una Ferrari, diventando l'unico pilota nella storia a vincere il mondiale sia con le due e le quattro ruote (e dai tempi di Rossi a Barcellona lo scorso mese è facile pensare che rimarrà ancora per un bel po' l'unico).
John Surtees però ebbe l'occasione di approdare al team di Maranello qualche anno prima, e in una delle stagioni che poi si sarebbero rivelate come le più dominanti per la Ferrari.
Alla fine del 1960 pare che Enzo Ferrari abbia approcciato l'allora star del motociclismo, in procinto di passare alle quattro ruote, John Surtees, proponendogli di correre con la prima Ferrari a motore posteriore, la 156 "Sharknose".
Surtees, declinò l'invito, giustificando il rifiuto con il fatto che a Maranello avessero poca esperienza con le vetture a motore posteriore. Niente da eccepire con questa convinzione, se si andava a vedere i trascorsi tecnici della casa modenese.
Peccato che la "Sharknose" si rivelò poi un capolavoro di tecnica e prestazioni, permettendo ai piloti della Scuderia di dominare in lungo e in largo la stagione.
Avrà il suo tempo per rifarsi John Surtees, ma lo stesso l'occasione persa rimane una di quelle da mangiarsi le mani.

Nessun commento:

Powered by Blogger.