Prime impressioni


Dopo tre mesi “forzati”, ecco che il divieto della FIA finalmente è finito.
I Team possono mostrare i loro gioielli in pista mentre i piloti ora assaporano nuovamente il rombo dei motori accesi. Siamo a Valencia e la stagione 2010 comincia e prendere forma.
Tre giorni in cui provare e girare,girare e provare. I tempi sul giro non saranno fondamentali (dato che per ora l’imperativo è rodare le nuove monoposto e continuare un già estremo sviluppo aerodinamico), ma nonostante tutto si può già avere un piccolo quadro sui piloti.
Iniziamo dal primo classificato di lunedì: Felipe Massa.
E’ stato uno dei piloti che ha concluso il maggior numero di giri(102) e alla fine della giornata è uscito dalla sua monoposto fresco e lucido. Mica male per uno che fino a 6 mesi fa era in un lettino d’ospedale in coma farmacologico. La prestazione di oggi è il chiaro segno che la convalescenza è definitivamente finita mentre strane paure o problemi fisici post-trauma sono rimaste solo ipotesi. Massa è in forma e comincerà la sua stagione al massimo delle sue possibilità.
Poi vi è Sebastien Buemi, alfiere della Toro Rosso(quest’anno in veste di Team indipendente). Le sue parole e l’ottimo lavoro svolto hanno fatto notare una notevole maturazione del pilota rispetto all’anno prima. Ciò sicuramente gioverà al Team, così che (forse) potremo rivedere una Toro Rosso giocarsi qualche importante punto e dimenticare l’orribile fattaccio del 2009.
E come non citare il redivivo Schumacher.
Ha avuto solo metà giornata di test, ma in quei pochi giri ha dimostrato che i suoi 41 anni sono solo cartacei. 48 giri, nessuna sbavatura e il terzo tempo complessivo della giornata(più veloce del suo compagno di squadra Rosberg). Asso era e asso è rimasto!
Certo,rimangono ancora molti dubbi (Alonso,le Red Bull,i due della Mclaren, una Williams in apparente crisi),ma già qualcosa si è mosso.
Le carte per una stagione decisamente migliore rispetto al 2009 vi sono,speriamo soltanto che la FIA non decida di rovinarle tutte con i soliti,antipatici,assurdi nuovi regolamenti.

(Articolo di Riccardo Cangini)

Nessun commento:

Powered by Blogger.