Gp Cina 2010: qualche grafico

Sorvolando sulle esternazioni di Montezemolo a proposito della non rivalità tra Alonso e Massa - che cosa si inventeranno adesso a Maranello per tenere buono il brasiliano? un prolungamento di contratto con clausole a dir poco anomale? - e peggio ancora su un futuro di Rossi in Ferrari - la F1 non ha bisogno di nessun Rossi, stiamo bene così grazie - vediamo di ricavare dai grafici relativi al Gp di Cina un qualche motivo di discussione.

L'inizio non è granchè, il grafico delle posizioni in gara è una spaghettata poco leggibile, in fondo serve solo a dimostrare quanto sia stato pieno di situazioni eccezionali la gara cinese:


Un po' più interessante quello relativo ai distacchi dal leader durante la gara, se non altro per vedere l'occasione, peraltro degnamente sfruttata, fornita ad Alonso e Hamilton dall'ingresso della  seconda safety car:


Concentriamoci allora sul classico gioco delle coppie - forse una delle chiavi più efficaci per leggere questi grafici - e partiamo da quello che forse non ci saremmo mai sognati di vedere. Stiamo parlando del confronto tra Nico Rosberg e Michael Schumacher, stiamo parlando dei dati che stanno facendo venire grossi dubbi persino a Ross Brawn e ai vertici Mercedes (non c'è molto da commentare, c'è solo da vedere):


Vediamo poi il parallelo tra i due "fratelli" in rosso. Quello che salta all'occhio è come l'infilata di Alonso in entrata box nei confronti di Massa sia stato uno shock con evidenti conseguenze negative sulle prestazioni di Felipe da lì sino alla fine della gara. Evidentemente lo spagnolo era semplicemente alla ricerca dell'occasione per chiarire ruoli e posizioni sino a fine stagione, ma aspettiamo a dare per morto il brasiliano:


Il confronto tra i due alfieri Mclaren, mostra come, nonostante i problemi di gomme di Hamilton che lo costringono a rallentare progressivamente nel finale, Button faccia ancora peggio, con il dritto alla fine del rettilineo, ma rimane esemplare il suo ultimi tratto "controllato", con la sua curva dei tempi che ricopre in modo quasi perfetto quella di Hamilton:


Petrov ha fatto una gran gara, non ha fatto troppi errori - diciamo che gli è andata anche un po' bene in occasione del suo doppio testacoda - e in generale è sembrata la miglior seconda guida Renault da un paio di anni a questa parte. Il grafico dei tempi della coppia in giallo nero dice che il russo deve migliorare ancora prima di competere veramente con Kubica, ma a sua discolpa va detto che in parecchi frangenti la sua più che un gara è stata una vera e propria lotta:


Infine i due che partivano dalla prima fila, i due in Red Bull, e che si sono presto ritrovati "ingolfati" in un recupero non riuscito che in parte ha lasciato qualche dubbio. Prima parte di gara con tempi straordinariamente simili tra i due, e poi Vettel è riuscito in qualche modo a risalire posizioni, mentre la rimonta di Webber è stata troncata da problemi di gomme:

Nessun commento:

Powered by Blogger.