Gp Malesia 2010: Beati gli ultimi

Terzo appuntamento con la nostra atipica "Beati gli ultimi". Ricordiamo che in questa classifica vengono premiati i piloti che guadagnano più posizioni durante la gara, e a parità di posizioni guadagnate si privilegia chi è partito indietro nella griglia.
Il nuovo format della classifica pare piacere ai più, e a ogni gran premio ci riserva piacevoli sorprese. Anche in questo appuntamento vi sono importanti sviluppi, in parte grazie alle qualifiche del sabato. Con i big relegati nelle ultime posizioni e costretti ad una rimonta a suon di sorpassi, la nostra classifica ha visto apparire nomi parecchio noti. Infatti il pilota che ha totalizzato più punti di tutti è stato nientemeno che l'attuale leader del mondiale Felipe Massa.
Ben 14 posizioni recuperate gli assegnano i nove punti che lo fanno irrompere con clamore in classifica. Mica male per il brasiliano tutto pepe e gas. Anche il secondo posto ha un nome illustre oggi, infatti troviamo Hamilton che non solo guadagna 6 punti, ma risulta l'autore del giro più veloce per la seconda volta consecutiva, chiaro sintomo di classe e grinta, merce tanto rara quanto preziosa per un pilota.
L'ultimo gradino del podio invece non è riservato ai piloti in lizza per il mondiale bensì a un pilota (e una squadra) che si sono fatti un po' attendere. Parliamo della Virgin e del suo pilota Di Grassi che, superati gli scontati problemi di affidabilità, completano la gara e guadagnano i primi punti stagionali. Subito dietro l'ottimo Button, mentre la HRT anche qui occupa le ultime posizioni con Senna e Chandhok. Kovalainen per questa volta rimane fuori punti, ma e ancora il leader.
Per i costruttori sorpresa Mclaren. I suoi due piloti inglesi la fanno risalire sino alla clamorosa seconda posizione, dietro solo alla Lotus. HRT in costante crescita distanziata dalla scuderia di Woking da appena un punto. Esordio anche della Ferrari che raggiunge a pari merito la "sorellastra" Toro Rosso. A chiudere la Williams apparsa in estrema difficoltà in terra Malese.
Più i Gp passano più la classifica si anima. La leadership della Lotus si fa sempre più traballante, aspettiamo quindi la Cina convinti dell'arrivo di altre sorprese.
Qui sotto le classifiche aggiornate:



Per quanto riguarda la MAGLIA NERA abbiamo il nostro connazionale Trulli in forte riprese dopo la crisi di risultati avvenuta in Australia. Nove punti guadagnati che li consentono di ritornare saldamente al comando della classifica. Chandhok si dimostra affidabile e rimane subito dietro, mentre Kovalainen perde smalto ed è costretto alla terza piazza.
Da sottolineare tre nuove entrate: La Virgin con Di Grassi (in questo modo sono in classifica tutte e tre i Team debuttanti), Bruno Senna che riceve la bellezza di sei punti (chissà cosa direbbe lo zio Ayrton) e la sorpresa Alonso che grazie alla rottura del motore riesce a classificarsi e prendere ben due punti, allineato con l'altro blasonato Schumacher.
Per le scuderia Lotus leader anche qui, e HRT in rimonta, ma per ora il sorpasso pare lontano. Toro Rosso a seguire. Per ultimo anche la Ferrari rientra in classifica, così facendo manca solo la Mclaren e tutti i 4 big-team avranno l'onore di essere in corsa per la "Maglia Nera", anche se Lotus e HRT sembrano decisamente le candidate al successo finale.
Classifiche aggiornate qui sotto:


(commento e classifiche a cura di Riccardo Cangini)

Nessun commento:

Powered by Blogger.