Gp Turchia 2010: qualche grafico

Ci lasciamo alle spalle un Gran Premio che per una volta ha dato il meglio di se stesso nelle prime posizioni: lasciamo perdere per un attimo la botta dell'anno - chissà, magari ce ne saranno altre nel corso della stagione, boh - da Istanbul si torna a casa con la sensazione netta che la Mclaren abbia praticamente raggiunto la Red Bull sul piano della prestazione sia in prova che in gara. Alle spalle dei fantastici quattro Mclaren Red Bull - i magnifici si sono già dimezzati rispetto al primo GP? -  gli altri si impacchettano ben bene: Renault raggiunge Mercedes, Ferrari si fa risucchiare da Mercedes e di conseguenza anche da Renault. E anche in gara queste tre squadre si sono un po' marcate, un po' stoppate, ma comunque parecchio dietro le quattro vetture dominanti.
Al solito comunque cerchiamo di ricavare nuove considerazioni interessanti - o di trovare conferme ad altre - dall'analisi dei grafici relativi alla gara di Istanbul.

Vediamo prima il grafico relativo ai distacchi in gara: questo per vedere come il divario tra i primi quattro e il resto del gruppo sia uno spazio bianco che con il passare dei giri diventa sempre più grande.



Passiamo ai grafici relativi alle posizioni in gara. Prima quello di tutta la gara, e da qui non si direbbe che la gara sia stata così entusiasmante. Pochi scambi di posizioni in definitiva, peccato - o per fortuna - che queste linee non dicano quello che è effettivamente successo là davanti.



...poi uno zoom sui primi due giri, e si vede come, a parte uno scambio di posizioni tra Kobayashi e Sutil, incredibilmente le prime tredici posizioni in griglia siano state mantenute anche al via. Impressionante.



Vediamo anche un confronto tra i tempi sul giro dei primi quattro, molto simili, con le due Mclaren in sovrapposizione alle due Red Bull a dimostrazione del passo in avanti mostruoso fatto dalle monoposto di Wokinkg a Istanbul.



Ed ecco il grafico dei tempi dei due ormai celeberrimi litiganti: giusto per vedere come nei giri immediatamente precedenti il contatto i tempi di Vettel fossero sensibilmente migliori rispetto a quelli di Webber. Il resto è cosa ormai stranota e ogni considerazione è già trita e ritrita.



Passiamo poi all'immancabile gioco delle coppie. Per la coppia Force-India ancora una volta il parallelo tra Liuzzi e Sutil è spietato nei confronti dell'abruzzese. In squadra parlano di un prossimo impegno specifico rivolto a risolvere la crisi di Liuzzi, speriamo non in modo troppo drastico:)



Ecco invece un confronto tra i due della Renaul Kubica-Petrov. Per il russo una prestazione decisamente positiva, peccato per il contatto a fine gara con Alonso, ma comunque il ragazzo sembra crescere bene.



E per chiudere, con le due Sauber arrivate a fine gara, abbiamo l'occasione buona per dare una sbirciatina anche al passo gara del duo Kobayashi-de La Rosa. Ottima gara del giapponese finalmente libero da problemi di affidabilità.



E con i grafici è tutto.

2 commenti:

Telespalla Blog Sport and Races ha detto...

Il classico commento di Domenicali : Reagire subito .

acorba67 ha detto...

sembra tutto un remake, magari ci sarà anche la riscossa nella seconda parte di stagione, e forse quest'anno con Alonso - e senza un Button su Brawn Gp - il distacco dai primi potrebbe non essere incolmabile

Powered by Blogger.