Questa è la F1

Le parole di Webber non appena tagliato il traguardo di Silverstone suonano ancora forti in questi giorni. Quel "Non male per un pilota numero due" ha letteralmente fatto tremare il box Red Bull, segnando definitivamente la lotta tra lui e il tedesco tutto gas Vettel.
Chi l'avrebbe mai detto. All'inizio dell'anno parevano la coppia più collaudata e sicura del mondiale, mentre invece tutte le altre erano destinate a fuoco e fiamme man mano che gli appuntamenti passavano. Invece in Mclaren vanno, quasi, d'amore e d'accordo, in Mercedes Schumacher fa i complimenti a Rosberg, e in Ferrari, a fatica, si sopportano. Proprio la Red Bull invece è alle prese con la sfida tra i due suoi piloti. Da un lato Vettel che sogna di divenire una nuova leggenda della F1, dall'altra Webber che non ha nessuna intenzione di andarsene dal Circus senza prima aver lasciato il segno
Una battaglia davvero perfetta per questa annata particolare. Sorprese, sorpassi, errori e pure tensioni ai box. Questo 2010 non si vuole proprio mancare niente. E la cosa ancora più incredibile è vedere come Horner cerchi di placare gli animi, e i piloti - razza strana la loro - puntualmente ritornano a battagliare con furia non appena il semaforo rosso si spegne, dimenticandosi di problemi e alleanze.
Sarà anche un ostacolo fastidioso al titolo per la Red Bull, ma per noi tifosi questo non è altro che puro divertimento e fascino. Un valore aggiunto, una emozione in più che ci fa capire il perché amiamo e continueremo ad amare questo sport. Questa è la F1.

(articolo di Riccardo Cangini)

1 commento:

Rossa Passione ha detto...

Per Webber è l'ultima e forse unica spiaggia per vincere un campionato del mondo. Vettel ancora avrebbe altre chances per vincerne uno, o anche più di uno, ma ovviamente si sente (giustamente) come futuro della Red Bull.

In Mclaren le cose sembrano che vanno d'amore e d'accordo (non vorrebbero fare un bis della stagione 2007 - Guerra Alonso-Hamilton).

In Mercedes, ovvio che Schumi sia in questa stagione il 2° pilota, basta vedere i risultati di Rosberg.

In Ferrari, la gerarchia è dattata dalla classifica di Alonso, dal carattere di Alonso, e dalla sottomissione di Massa.

Si.....in Red Bull c'è la coppia che "Scoppia "

Powered by Blogger.