Gp Belgio 2010: qualche grafico

Proviamo anche in occasione di una gara come quella di Spa - piena di eventi, pesantemente segnata dal meteo, dalle safety car, e dalla mano cieca dei commissari - di ricavare qualche informazione utile dai soliti grafici a corredo.

Partiamo dall'analisi dei distacchi tra i piloti in gara, solo per vedere come Hamilton abbia sempre tenuto a distanza senza troppi problemi sia Kubica che Webber. Che poi, come dice il buon Lewis, una mano l'abbia tenuto lontano dalle barriere, da queste linee non si capisce proprio:)



Ecco invece un paio di diagrammi decisamente movimentati. Parliamo dei grafici relativi alle posizioni in gara, sia quello globale che quello relativo solo ai primi due giri. Ne sono successe di cose, e si vede. Incredibili i primi giri di Petrov e Schumacher, ma anche di Rosberg. In generale comunque già l''intreccio di curve testimonia la spettacolarità del Gp belga.





Qui sotto un parallelo tra i tempi sul giro dei primi tre, e da qui si vede come Hamilton abbia girato costantemente sotto il tempo di Webber e Kubica. Probabilmente avrebbe vinto comunque anche senza la partenza a singhiozzo di Webber.



Iniziamo il classico "gioco delle coppie". Partiamo dalla coppia Mercedes, entrambi a punti, e abbastanza simili nelle prestazioni come si vede dalle linee parecchio sovrapposte.



Per quanto rigurda i due piloti in rosso è possibile notare dalla linea dei tempi le vicissitudini di Alonso, e invece la relativa tranquillità della gara di Massa.



I due in Sauber si alternano nel ruolo di pilota più veloce in squadra. Per de La Rosa una buona prima parte e poi Kobayashi prende il sopravvento sino a fine gara.



Poi tutta una serie di coppie in cui uno dei due ha chiaramente sopravanzato il compagno di squadra.
Un rapido sguardo ai due piloti Mclaren per vedere come il ritmo di Hamilton nei primi giri fosse parecchio migliore di quello del compagno Button.



E altrettanto rapida occhiata a Vettel vs Webber, con il bilancio ampiamente dalla parte dell'australiano per tutta una serie di motivi che anche i muri ormai sanno.



Per la coppia in Renault - comunque una bella prova quella di Petrov - ecco come un Kubica per l'ennesima volta in versione campione del mondo abbia girato costantemente a livelli irraggiungibili per il russo.



In Force India si vede come certe prestazioni di Liuzzi nei confronti di Sutil - una volta per i freni, quell'altra per le gomme, una terza ancora per l'F-Duct - iniziano a diventare frequenti e piuttosto imbarazzanti. Riuscirà a mantenere il sedile anche per il 2011?



Anche nel caso dei due della Red Bull, Buemi a Alguersuari, le vicende della corsa - botto al via per Buemi - e il danneggiamento del suo diffusore hanno fatto sì che il rendimento di Alguersuari sia stato decisamente migliore rispetto a quello dello svizzero.



Per finire diamo un'occhiata alle retrovie.
Anche per la coppia in Lotus alternanza nelle prestazioni. Una prima fase di gara in cui Kovalainen ha girato costantemente meglio di Trulli, e l'italiano invece che si rifà nella seconda metà del Gp. 



Infine per la coppia in Virgin - entrambi al traguardo - un sostanziale equilibrio.



E con i grafici è tutto.

Nessun commento:

Powered by Blogger.