Gp Italia 2010: qualifiche

Monza è davvero qualcosa di unico. Senti la storia delle corse, percepisci la passione e l'ammirazione di tutti quando quelle vetture così veloci e sublimi sfrecciano nel rettilineo, danzano sui cordoli della prima variate, affrontano a velocità assurda la parabolica. Il tempio dei motori, il tempio per ogni appassionato della F1.
E forse è per questo che fare la pole qui ha un sapore particolare, sapore che oggi potrà gustare Fernando Alonso in grado, proprio in casa della Ferrari, di conquistare la sua prima pole position stagionale. Lo spagnolo risponde così alle critiche ricevute dopo i problemi belgi. Quei due mondiale vinti sono frutto di un grande talento e di una capacità unica nel saper gestire la pressione. Oggi l'ha ricordato e oggi la Ferrari può davvero puntare alla vittoria finale, riaprendo magari un campionato che pareva destinato a finire proprio dopo questo Gp.
Anche Massa poteva giocarsi la pole, se non che il giro perfetto dello spagnolo e il sorprendete Jenson Button lo hanno costretto alla terza piazza. Secondo infatti vi è un pilota Mclaren, ma non Hamilton, bensì un certo Button, campione del mondo in carica. L'inglese dimostra che quel numero uno è meritato, e le qualità di un top rider vi sono tutte. Nessuna sbavatura e grande intelligenza nell'uso delle gomme durante la qualifica. Un risultato di tutto rispetto impreziosito dal fatto che Lewis Hamilton, proprio nell'ultima fase accusa problemi di grip - causati da un'errata configurazione aererodinamica - e si classifica "solo" quinto.
E le Red Bull? Quarta con Webber, sesta con Vettel. Le qualifiche più difficile per il team austriaco. Mai in grado di lottare per la pole e più volte avvicinate dalla Renault di Kubica, oggi nono. Un passo indietro previsto, visto che Monza è un circuito poco adatto alla RB6, ma sicuramente quando si tornerà in piste tortuose come Singapore le regole le detteranno di nuovo loro.
Infine impossibile non notare l'ennesima brutta qualifica per la Mercedes, oramai concentrata per il 2011, e il notevole passo indietro per la Force India che, un anno fa, proprio qui riusciva a portare Sutil in prima fila.
Domani gara da emozioni. I distacchi tra i vari piloti sono molto risicati e i lunghi rettilinei ci possono regalare davvero tante sorprese. Una vera perla Monza per tutta la F1, che come sempre non ha tradito e non tradirà le attese di noi tutti. A seguire la classifica della Q3.

Pos Pilota Team Tempo
1. Alonso Ferrari 1:21.962

2. Button McLaren-Mercedes 1:22.084
3. Massa Ferrari 1:22.293
4. Webber Red Bull-Renault 1:22.433
5. Hamilton McLaren-Mercedes 1:22.623
6. Vettel Red Bull-Renault 1:22.675
7. Rosberg Mercedes 1:23.027
8. Hulkenberg Williams-Cosworth 1:23.037
9. Kubica Renault 1:23.039
10. Barrichello Williams-Cosworth 1:23.328


(articolo di Riccardo Cangini)

Nessun commento:

Powered by Blogger.