Gp Brasile 2010: qualifiche

Prendi il Brasile con la sua Interlagos, spruzzala con un po' d'acqua leggera in modo da scombinare i valori in campo, aggiungici una vecchia volpe dal nome Williams insieme a un giovane scalpitante tedesco dal nome Nico Hùlkenberg: e come risultato avrai una inedita e sconvolgente pole position. Dopo cinque anni passati nel purgatorio della media classifica, la celebre squadra inglese ritorna davanti a tutti, sfruttando in maniera magistrale una situazione difficile.
L'azzardo di mettere le gomme d'asciutto per primi con pista ancora umida ha pagato. La possibilità di fare un giro in più ha permesso di distanziare tutti addirittura di un secondo, risultato comunque conquistato anche grazie all'immediato feeling che il giovane tedesco è riuscito ad avere con la vettura. L'ennesima sorpresa per questo 2010 che sembra volerci regalare ancora inedite emozioni.
Dietro il duo Red Bull Vettel e Webber, increduli anche loro di quello che avvenuto. La vettura è molto competitiva e la vittoria finale è più che possibile, ma intanto la prima fila, per una volta, non è stata monopolizzata. La Ferrari invece è sembrata persa tra cambi gomme e condizioni mutevoli.
Alonso calcola e controlla, ma oltre al quinto tempo non riesce a fare. Felipe addirittura è nono, con il grip che non ne vuole sapere di arrivare, e chissà se mai arriverà. Prestazione decisamente opaca in un circuito che negli ultimi anni ha portato bene al cavallino.
Sorridente Hamilton, quarto nonostante la spenta Mclaren di fine 2010. La vettura oramai è anche più lenta della rossa di Maranello, ma la grinta e decisione dell'inglese la portano nelle posizioni che contano. Button invece undicesimo, stanco e confuso, ha ormai issato bandiera bianca.
Bene anche Barrichello, sesto, e Schumacher, ottavo davanti al compagno Rosberg. Kubica un pò meno performante rispetto a quanto visto nelle libere, comunque agevolmente dentro la Top Ten.
La partenza domani sarà ricca di emozioni e, si spera, altri colpi di scena. La sfida è ancora apertissima, i giochi tutt'altro che decisi. 
A seguire la classifica della Q3.

Pos Pilota Team Tempo
1. Hulkenberg Williams-Cosworth 1:14.470
2. Vettel Red Bull-Renault 1:15.519
3. Webber Red Bull-Renault 1:15.637
4. Hamilton McLaren-Mercedes 1:15.747
5. Alonso Ferrari 1:15.989
6. Barrichello Williams-Cosworth 1:16.203
7. Kubica Renault 1:16.552
8. Schumacher Mercedes 1:16.925
9. Massa Ferrari 1:17.101
10. Petrov Renault 1:17.656

(Articolo di Riccardo Cangini)

2 commenti:

Telespalla Blog Sport and Race ha detto...

Tu che sei un'enciclopedia umana della F1 , ti ricordi un mondiale in cui alla penultima gara ci siano stati 5 piloti in lotta per il titolo e all'ultima ancora 4 ?
Io no !

acorba67 ha detto...

parecchi casi di 3 piloti all'ultima gara, ma di quattro a memoria proprio no, qui bisogna andare di annuari, ad avere tempo...

Powered by Blogger.