Come ti parcheggio una Fiat

Siamo al Paul Ricard, impegnata in una sessione di prove libere in vista del GP di Francia è la squadra Ferrari, con Gilles Villeneuve alla guida della monoposto. I meccanici di Maranello sono al lavoro dalle prime ore della mattina per allestire la macchina in tempo per l'inizio dei test.
L'autodromo è deserto, il rumore metallico degli attrezzi sbattuti per terra, e qualche imprecazione, fanno da sfondo a quei minuti di lavoro tutto sommato tranquillo.
Di colpo però un ronzio lontano inizia a farsi strada in mezzo a quel silenzio: è il rumore di una macchina, ma non è una macchina da corsa, troppo compassato, e poi più che rombo di motore è un rumore di gomme stridule strapazzate sull'asfalto.
Qualcuno inizia a sorridere, in parecchi si scambiano un'occhiata, un cenno da parte di uno, e tutti i meccanici abbandonano il telaio mezzo smontato della Ferrari e si dirigono verso il retro dei box. Per fare che?
Per gustarsi lo spettacolo di Gilles Villenueve, che alla guida di una Fiat 132 entra nel paddock del circuito a ruote fumanti, esegue un paio di loop con freno a mano tirato, riprende la giusta direzione, butta la macchina di traverso e con la macchina ancora di traverso riesce a posteggiare di lato senza la minima toccata a marciapiedi o paletto.
Il canadese scende dalla macchina con un sorriso appena accennato, il ruggito dei meccanici e gli applausi a scena aperta riescono a levare di dosso il torpore un po' a tutti.

Nessun commento:

Powered by Blogger.