Ferrari Vs Resto del mondo

Parte il nuovo anno e l'impressione è che non sarà dei più semplici: più che altro non sarà proprio la stagione di gare 2011 a dare dei problemi, ma piuttosto quello che verrà discusso e deciso nel corso di questi dodici mesi. Gp di Roma sì o no, a questo punto è solo la punta dell'iceberg.
Sempre più la Ferrari sembra un oggetto estraneo in quell'organismo in continua mutazione che è chiamata Formula 1: nuovi team? no meglio tre vetture per scuderia; motore turbo 1.6 dal 2013? non se ne parla nemmeno, meglio continuare con la formula attuale o al massimo aggiungerci Kers o qualche altra ibridizzazione varia in modo da dare una parvenza di progresso che non se ne frega completamente dell'ambiente circostante; abolita la regola del gioco di squadra? meglio, così potremmo farlo spudoratamente, quando il resto dell'universo motoristico dichiara - e attua - politiche completamente trasparenti rispetto ai propri piloti. Partono addirittura minacce di dire addio alla Formula 1, ma sarà il reiterare di queste affermazioni, fatto sta che di fronte al campionato appena finito, anche questa svolta epocale appare come meno fosca del previsto. La Formula 1 senza la Ferrari? Magari è solo una questione di ripetersela un po' di volte ad alta voce...
Forse continuare a fare i bastian contrario non è la politica giusta, per nessuno. Certo la Ferrari rimane quella stupenda anomalia che è propria solo ed esclusivamente della Formula 1, ma persino gli imperi e le religioni nel corso dei secoli hanno perso progressivamente potere sino a sparire. Siamo proprio sicuri che, di questo passo, il resto del mondo sia ancora così "affascinato" dal mito del cavallino, e disposto ancora a considerare la Ferrari come fondamentale per la Formula 1?

2 commenti:

Cangio91 ha detto...

Chissà cosa direbbe Enzo...

acorba67 ha detto...

Sicuramente anche lui si sarebbe fatto sentire, ma le sue parole sarebbero risuonate decisamente diverse

Powered by Blogger.