In fondo bisogna ancora guidare

Basta un po' d'immaginazione. Siamo a Maranello, dentro la fabbrica della Ferrari. I lavori vanno avanti in preparazione della nuova stagione, e meccanici tutti vestiti di rosso si muovono frenetici avanti e indietro tra i lunghi corridori, qualcuno con in mano un elemento di di motore, qualcuno con ali e parti di carrozzeria, altri ancora con un mucchio di fogli legati da un sottile nastro giallo. Il clima è agitato, ma concentrato, e Alonso non vuole disturbare nessuno. Si dirige tranquillo verso la zona del simulatore, si prepara e aspetta di sapere nel dettaglio qual'è il programma della giornata. Poi da una porta sbuca un meccanico, con in mano il volante della nuova monoposto 2011. Con circospezione lo porge all'attenzione dello spagnolo. E la sua prima reazione certamente non sarà stata diplomatica.
Nel 2009 si era arrivati a una configurazioni di elementi sul volante incredibile e quasi disumano. Oltre a tutti i paramenti di una corsa normale infatti l'aggiunta del KERS aveva portato alla realizzazione di due-tre manettini specifici, trasformando il tutto in un mini-computer che come ultima funzionalità aveva quella di comandare una monoposto.
Oggi si è ritornati a quella assurda condizione, anzi, siamo riusciti a peggiorarla grazie all'ala mobile posteriore con tanto di led associato. Una novità che non piace per niente ai piloti del circus, visto che è da anni ormai che chiedono una semplificazione della strumentazione, visto come controllare un bolide di Formula uno ancora adesso non è cosa facile per nessuno. Eppure per tecnici ed ingegneri pare che ciò sia quasi scontato.
Il sistema F-Duct è stato bandito perché più di una volta al giro si era costretti a togliere le mani dal volante, ma il problema è rimasto, visto che tra bottoni, sistemi e pulsanti la condizione di pericolo rimarrà comunque.
Che fare dunque? Conviverci oppure aspettare restrizione da parte della FIA, con polemiche e veleni a seguire. Io intanto guardo quei video dove c'è un volante rotondo, una minuscola leva con scritto ON/OFF e la leva del cambio di lato. Un po' vecchio stile certo, però almeno lì si guidava senza dover schiacciare bottoni in stile videogioco. Fare un passo indietro no?

(Articolo di Riccardo Cangini)

Nessun commento:

Powered by Blogger.