Come addomesticare il tempo

Mesi e mesi di prove, migliaia di chilometri di test, budget consumati sino all'ultimo centesimo pur di riuscire a limare quel decimo di secondo che assicurerebbe la partenza in prima fila: probabilmente tutto questo verrebbe evitato se si seguisse l'esempio di quelli della March, squadra, non a caso, tra i cui fondatori figurava un certo Max Mosley, secondo solo a Bernie Ecclestone in quanto a capacità di indirizzare i destini della Formula 1.
Nel 1975 la March era una delle squadre di punta, magari non la migliore, ma comunque, considerando che la 751 era monoposto destinata a essere venduta a clienti, in grado di non sfigurare di fronte alle migliori macchine del periodo.
Anche durante le qualifiche del GP di Svezia la March 751 di Vittorio Brambilla si fa rispettare, è li in mezzo ai migliori, ma sperare di portarsi a casa la pole in mezzo a mastini come Lauda, Hunt, Fittipaldi, è un pensiero a cui nemmeno il più ottimista dei meccanici March osa aggrapparsi. Se non che uno di questi meccanici si accorge che la fotocellula per il rilevamento dei tempi è proprio davanti al muretto da cui viene esposta la tabella di segnalazione a Vittorio Brambilla.
E quindi? Niente, o quasi, perché in fondo è solo un impercettibile e a prima vista casuale movimento del panello di segnalazione da parte di uno di quei meccanici a far terminare anzitempo il conteggio del tempo del giro della March di Vittorio Brambilla.
La pole è assicurata, e poco importa che poi la voce si sparga nel paddock, in fondo a nessuno dispiace che davanti a tutti per una volta ci sia Vittorio Brambilla e la sua March.

7 commenti:

Telespalla Blog Sport and Race ha detto...

NON CI POSSO CREDERE !!!!

acorba67 ha detto...

Effettivamente adesso è difficile pensare a un'eventualità del genere, ma è probabile che i sistemi di cronometraggio di allora fossero molto meno sofisticati e permettessero certi "virtuosismi"... comunque ci sono parecchie testimonianze a proposito di questo episodio.

Telespalla Blog Sport and Race ha detto...

Un grande il meccanico .

milo temesvar (alias jeremyX) ha detto...

EH NO! questa volta voglio le fonti bibliografiche!
Somma delusione.
Spero tu non abbia novità anche per la vittoria in Austria 75... :-)

acorba67 ha detto...

Ok, vedo di recuperarle, ma dovrebbe essere una copia di autosport.

acorba67 ha detto...

Allora, per le fonti bibliografiche, nel forum di Autosport viene citato il libro "The story of March" in cui un membro del team non meglio identificato racconta di questo episodio... a questo punte urge comprarsi il libro.
La vittoria in Austria non si discute, ci mancherebbe altro.

milo temesvar ha detto...

grazie; buona caccia al libro, allora

Powered by Blogger.