Il paradosso di Vettel

La firma posta oggi che ha prolungato la permanenza di Sebastian Vettel in Red Bull sino al 2014 ha parecchie sfaccettature che meritano di essere esaminate. La prima ovvia considerazione è che il pilota campione del mondo sarà al volante di quella che minaccia di essere la migliore macchina - o comunque una delle migliori - da qui sono al 2014, e questo basterebbe già per togliere il sonno a parecchi. La seconda è il messaggio che Red Bull vuole mandare a chi - Ferrari in primis - pensa di portarsi a casa da colonizzatore le risorse della squadra di Milton Keynes: ti piace il mio pilota? E io lo blindo per altri tre anni. La terza è che con Vettel in Red Bull, Alonso in Ferrari, il duo Hamilton e Button in Mclaren, Rosberg e Schumacher in Mercedes il mercato dei grossi team è bloccato per un paio d'anni minimo: giusto la variabile Kubica - se e quando tornerà - e l'incognita Ricciardo potrebbe agitare qualcosa.
La quarta - e finalmente arriviamo al nocciolo della questione - è che paradossalmente il prolungamento di contratto tra Vettel e Red Bull può essere interpretato come un chiaro indizio di come in un prossimo futuro vedremo Sebastian Vettel a Maranello. Tutto sembra coincidere: una certa avversione di Seb verso Alonso, l'interesse dichiarato per la rossa di Maranello, la durata del suo rinnovo con Red Bull, le durate del contratto in Ferrari più opzioni varie e più in generale forse della carriera in Formula 1 di Fernando Alonso.
Guardiamo in faccia la realtà: le possibilità di vedere il tedesco in Ferrari insieme all'asturiano sono prossime allo zero; due personalità troppo forti e soprattutto la Ferrari una squadra poco incline ad avere due personalità forti in squadra. Ragion per chi quale soluzione migliore che vedere per un po' di altri anni Vettel nella squadra che l'ha lanciato e in cui si sente come a casa sua? Nell'attesa di incontrarsi quando il ciclo di Seb in Red Bull, e quello di Fernando in Ferrari, si concludano naturalmente.
Forse è pure fantasia, forse è solo una di quelle cose tipo cerchi nel grano che solo se le vedi da un aeroplano ti rendi conto veramente di cosa siano, forse questo blog non ci sarà nemmeno più quando Seb vestirà di rosso, però non dite che non l'avevo detto:)

3 commenti:

Cangio91 ha detto...

Io spero che questo blog possa scrivere di Seb in rosso...XD

Telespalla Blog Sport and Race ha detto...

Lunga vita a Yet Another F1 Blog
e che Vettet corra con chi gli pare .

acorba67 ha detto...

mi vengono quasi le lacrime agli occhi...

Powered by Blogger.