Gp Malesia 2011: qualche grafico

La Red Bull è battibile? Certo, basta considerare quella di Mark Webber... battutaccia a parte effettivamente la domanda è mal posta, perché bisognerebbe riformularla piuttosto come una: l'accoppiata Red Bull e Sebastian Vettel è battibile? Il tedeschino si sta rivelando il vero segreto della RB7 e da quattro gare a questa parte - facciamo cinque perché anche in Corea stava dominando prima che il suo Renault esplodesse - non ne sbaglia una. Qualcuno potrà sollevare la facile obiezione "anche io sarei capace di dominare con quella macchina". Balle! Non è da tutti essere i migliori al volante della macchina migliore, ci vuole capacità di guida, e soprattutto testa per portare a esprimersi al meglio un mezzo meccanico in grado di dare il meglio. Il segreto di essere campione sta tutto qua, non sbagliare ed essere veloci quando si hanno in mano le occasioni migliori.
Consideriamo adesso però i grafici relativi al GP di Malesia, e partiamo da quello delle posizioni in gara. La partenza ha visto lo scatto devastante delle due Lotus-Renault che hanno creato scompiglio in un quadro che altrimenti probabilmente avrebbe visto ben pochi sorpassi nelle prime posizioni. Da notare i scendi e sali di Webber, che dopo essersi ritrovato al nono posto è riuscito a risalire sino al quarto posto, e di Sutil, precipitato al 23° posto e arrivato 11° al traguardo. Buio pesto invece per Nico Rosberg che ha navigato nelle posizioni medio basse dall'inizio alla fine.

You need to upgrade your Flash Player



Qui sotto ecco invece il grafico relativo ai tempi sul giro. Sembra vuoto, ma in realtà cliccando sui quadratini colorati si attiveranno le linee relative al pilota prescelto.
A proposti di imbattibilità o meno delle Red Bull, confrontando i grafici fi Vettel con gli avversari si nota un primo e un terzo stint in cui nessuno è riuscito a tenere il passo del tedesco campione del mondo, intervallati da due meno tirati, come se quelli della McLaren avessero ragione nel dire che non tutto il potenziale delle Red Bull è stato svelato.
Il classico "gioco delle coppie" ci offre parecchi spunti interessanti. Partiamo dalla Mercedes e dal vecchio Schumacher che le ha suonate in prova e in gara al proprio giovane compagno di squadra Nico Rosberg. A discolpa del finnico-tedesco la sua curva dei tempi è decisamente nervosa, frutto probabilmente di lotte nelle retrovie senza poter mai correre libero. Più regolare quella del sette volte campione del mondo. Altra bella lotta è quella tra i due della McLaren, con la solita curva ottimizzata di Button e il calo impressionante di prestazioni nell'ultima parte di gara da parte di Hamilton. Per la coppia Ferrari vale la pena di notare il passo di Massa quasi sempre in linea con quello di Alonso, e il picco, sempre del brasiliano, durante la prima sosta a testimoniare i problemi durante quel cambio gomme. Infine è da notare la linea dei tempi dei due del Team Lotus, Trulli e Kovalainen, finalmente annegata insieme a quella dei "normali", la prova niente male di d'Ambrosio nei confronti del compagno Glock, e la prestazione comunque incoraggiante delle due HRT. Soprattutto considerando i pochi quarti d'ora di prove accumulati durante l'inverno.

You need to upgrade your Flash Player



Sperando con questi grafici di aver fatto cosa gradita a qualcuno, appuntamento al prossimo GP, cioè a tra poche ore.

Nessun commento:

Powered by Blogger.