Dalla padella alla brace

Una parte dei tifosi, appassionati e non, alla notizia dell'esistenza di una cordata pensata per levare di mezzo Bernie Ecclestone dal mondo della F1 ha letteralmente esultato, guidati anche dai titoli di più o meno noti giornali che, senza troppi giri di parole, hanno disegnato l'operazione come "l'ancora di salvataggio di un circus da troppo tempo naufragato". Ma di quale Circus si sta parlando? Non è che questi si stanno confondendo con la Moto GP? E poi, davvero i futuri capi della F1, quelli che già adesso lanciano promesse di una serie più emozionante, di rilancio dei circuiti europei, di regole stabili e durature, sono quei salvatori che qualcuno si aspetta?
A capo, o meglio, quelli che sino ad ora si sono scoperti al pubblico, sono John Elkann e James Murdoch, figlio del magnate Rupert. Dietro però alla loro freschezza e voglia di sfida si nascondono interessi ben più grandi e non proprio in linea con i concetti di "sportività".
Elkann infatti si è presentato assieme alla ricca società di famiglia chiama Exor, con al suo interno i maggiori titoli in possesso della famiglia tra cui la stessa Ferrari; Murdoch poi non può che essere collegato alla pay TV conosciuta il tutto il mondo, un binomio davvero perfetto per controllare il tutto senza più agenti esterni come anche la stessa Federazione.
Se infatti questo "colpo al potere" riuscisse il team di Maranello, o meglio, i team più ricchi e noti potrebbero tranquillamente scrivere le regole che più li aggradano, abbandonando la politica del risparmio e certamente trovando la via più semplice per vincere. Per quanto riguarda i diritti tv non ci sarebbe poi più il problema, visto che l'esclusiva sarebbe assicurata in cambio di una fetta più consistente di guadagno ai partecipanti. Insomma, già tutti sono pronti a tifare contro il vecchio Bernie, accecati da antipatie personali che si è guadagnato a suon di evitabili esternazioni e scelte a volte discutibili. Ma non è che il futuro sia tanto più roseo e felice. O forse sono solo pessimista.

1 commento:

grandchelem.it ha detto...

C'è il comitato de "il vecchiaccio deve morire" che sta osannando il cambio al vertice, ovviamente sulla scia delle mistificazioni pro-ferrari che certa stampa sta diffondendo. A qualcuno piace vincere facile...

Powered by Blogger.