Gp Germania 2011: qualche grafico

Ritorniamo sui due fatti da ricordare di questo GP di Germania 2011: l'ennesimo colpo di genio in pista di "Leonardo" Lewis Hamilton; e la non gara di Sebastian Vettel. Due comportamenti all'opposto che hanno provocato un voltafaccia clamoroso da parte dell'opinione pubblica di mezzo mondo: l'"asino" Hamilton ritornato puledro di razza e il perfetto e infallibile Vettel di colpo precipitato nel girone infernale dei piloti bifolchi. Sport di massa evidentemente quello delle critiche gratuite, e non solo in Italia.
Per un blog che ha sempre difeso il genio di Hamilton - anche a Montecarlo, anche dopo il Canada - è persino inutile salire su certi carri. Viene più interessante difendere l'operato di Sebastian Vettel.
Mark Webber nel dopo Nurburgring ha candidamente dichiarato che la Red Bull 2010 era di gran lunga più dominante della RB7: forse dichiarazioni guidate da un certo scoramento per non aver vinto ancora una gara in questa stagione, ma parole che danno un peso assoluto all'impresa che sta conducendo Vettel in questo 2011.
Probabilmente è stato più lui che la RB7 a creare il margine che adesso lo separa dagli avversari. Non sarà lui il campione del mondo 2011? Meglio per noi "poveri" appassionati, ma in ogni caso la striscia vincente di questo inizio 2011, la perfezione mostrata dal tedesco nella prima metà della stagione, è una di quelle imprese che proiettano Seb nell'olimpo dei piloti di cui si parlerà a lungo. E se non dovesse vincere? Allora gloria - quasi - eterna a chi riuscirà a strappargli il campionato dalle mani.
Vediamo comunque a questo punto la solita serie di grafici relativi al GP appena corso, partendo da quello relativo alle posizioni in gara.
Si vede il solito Kobayashi, autore di una partenza perfetta, da 17° a 11° in tre giri, risalire sino alla zona punti; notare anche la bella partenza di Buemi, resa inutile prima dal tamponamento da parte di Heidfeld, ma soprattutto handicappato da un setup da bagnato estremo.

You need to upgrade your Flash Player


Passiamo poi al grafico relativo ai tempi sul giro. Vediamo prima i tre protagonisti assoluti della gara tedesca: Hamilton, Alonso e Webber. Sperando di non apparire come il moviolista di turno pronto nel trovare a posteriori meraviglie nei giri buoni e ogni sorta di errore di guida in quelli pessimi, non si può non sottolineare l'ultimo tratto di gara di Lewis Hamilton la cui linea si abbassa sotto quelle di Alonso e Webber e da lì non si muove più. Analizzando quella di Vettel si vede invece la gara difficile del tedesco, soprattutto nelle prime fasi, con il testacoda e relativo spiattellamento degli pneumatici. Solo nelle fasi finali i suoi tempi di adeguano - anzi sono addirittura migliori - rispetto a quelli dei primi tre, ma a questo punto l'unica cosa da fare era cercare di passare Massa.

You need to upgrade your Flash Player


Qui sotto abbiamo il grafico relativo ai distacchi in gara. Guardando il grafico dei distacchi dei primi tre si può notare la forma panciuta delle curve dei distacchi di Webber e Alonso nei confronti di Lewis Hamilton, quasi a sottolineare come Lewis sia il più efficace nella prima fase dopo il cambio gomme e vada invece in crisi strada facendo. Ora, la litania che la Ferrari ha bisogno di un paio di giri per scaldare bene le gomme etc etc... sembra certo veritiera ma perde efficacia in questo caso perché anche Webber denuncia lo stesso tipo di comportamento. Forse è semplicemente Hamilton che riesce a sfruttare le gomme sin dall'inizio, certo pagando inevitabilmente dazio dopo una decina di giri. Ad ognuno le proprie conclusioni.
Interessante vedere anche il duello tra Sutil e Rosberg, con il pilota della Force India su due soste, al contrario di Rosberg. La tattica adottata dalla Force India alla fine ha pagato e Adrian è riuscito a sopravanzare Nico e guadagnare un bel sesto posto finale.

You need to upgrade your Flash Player


Di seguito poi vediamo il grafico aggiornato al GP d'Inghilterra relativo al confronto tra i giri più veloci in gara dei vari piloti nelle gare sin ora disputate.

You need to upgrade your Flash Player


Per finire ecco le classifiche in forma grafica, sia quella piloti...

You need to upgrade your Flash Player


...che quella costruttori:

You need to upgrade your Flash Player

Nessun commento:

Powered by Blogger.