sabato 10 settembre 2011

Gp Italia 2011: qualifiche

"Know your enemy", da qualche parte ho letto che è il primo passo per affrontate una sfida particolarmente ardua. Da troppe parti invece si sente parlare di invincibile Red Bull, senza minimamente considerare l'omino dal casco diverso a ogni GP che ci si cala dentro.  E a onor del vero parecchie di queste voci vestono di rosso, come se mettere la testa sotto terra stile struzzo porti chissà quale risultato - non certo Alonso che ha sempre riconosciuto la forza di un avversario, che fosse Schumacher, Rakkonen, Hamilton o adesso Vettel.
Vedere questo pomeriggio Sebastian Vettel danzare all'Ascari, andare al limite sino al drift, mi ha riportato indietro di una decina d'anni, quando la vettura era di un blu più chiaro, il pilota era finlandese, ma il modo di domare l'Ascari era straordinariamente simile.
Vettel oggi non ha solo fatto l'ennesima pole: non si è fatto fregare da Monza, che detto tra noi è una pista d'altri tempi, un po' pu....., un po' come quelle donne fatali che ti seducono ma da cui alla fine prendi solo delle sonore fregature. Il tempo a Monza lo fai se impari a ballare con lei, e quel mezzo secondo rifilato al duo McLaren è segno che voglia di danzare il tedesco ne ha a sufficienza.
Cero domani per lui non sarà per nulla una passeggiata perché il duo McLaren e Alonso non sembrano disposti a lasciarsi umiliare e il distacco sul giro in condizioni gara potrebbe contrarsi notevolmente.
Detto della Mercedes pronta ad approfittare del minimo errore dei primi della classe e di una Renault decisamente a suo agio sul veloce, vale la pena di notare come la classifica dei tempi sia visibilmente guidata dai team, con parecchie coppie di piloti appaiati... a parte il tedesco davanti a tutti.

1. Sebastian Vettel Germany Red Bull-Renault 1:22.275
2. Lewis Hamilton Britain McLaren-Mercedes 1:22.725
3. Jenson Button Britain McLaren-Mercedes 1:22.777
4. Fernando Alonso Spain Ferrari 1:22.841
5. Mark Webber Australia Red Bull-Renault 1:22.972
6. Felipe Massa Brazil Ferrari 1:23.188
7. Vitaly Petrov Russia Renault 1:23.530
8. Michael Schumacher Germany Mercedes GP 1:23.777
9. Nico Rosberg Germany Mercedes GP 1:24.477
10. Bruno Senna Brazil Renault No Time
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0