lunedì 21 novembre 2011

Capitan Miller and the Nazzaro accident

Quando è proprio meglio non avere troppa nostalgia dei vecchi tempi...
La vicenda si svolge nel 1925 a Brooklands - storico circuito inglese di forma vagamente ovale - e ha come protagonista una vettura di chiara denominazione italiana, la Nazzaro, iscritta da N. T. Chamberlayne e guidata da un pilota dal nome singolare di Capitan Miller - e per chi ha voglia di scoprire arte e miracoli del tizio in questione si aprano pure le porte di internet.
Comunque, tornando alla semplice narrazione dei fatti, capita che alcuni malintenzionati il giorno prima della gara si intrufolino nel garage dove è ricoverata la Nazzaro di Chamberlayne, e di martello ci diano dentro con una certa lena sino a danneggiare valvole e pistoni.
La mattina della gara subito al primo tentativo di accensione si capisce che qualcosa non quadra, e aperto il cofano ci si accorge subito dell'opera di distruzione operata nella notte. Con l'inizio della competizione alle porte si cerca comunque di sistemare in qualche modo i danni al motore, e ce la si fa anche!
La Nazzaro con alla guida Capitan Miller - ma che razza di nome è per un pilota?! - prende regolarmente il via della "90 m.p.h. Short Handicap race" ma dopo pochi giri è costretta al ritiro a causa di un principio d'incendio nella zona motore. Ed è sin troppo facile risalire alle cause del problema.

Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0