lunedì 7 novembre 2011

Sonno profondo

Trovare informazioni sulla vicenda è faccenda alquanto difficile, anche adesso, avendo a disposizione quel contenitore sterminato di informazioni che è il mare di Internet. Per questo motivo non mi dilungherò molto, perchè su di lui poco si sa.
Il lui in questione è Viglielmo Matozza, pilota italiano, che durante gli anni 30 prese il via a un paio di edizioni del GP des Frontières a Chimay, e che si classificò in nona posizione alla 24 Ore di Spa Francorchamps del 1933 al volante di un Alfa Romeo.
Dopo un ventennio Matozza ci riprovò: di buona lena e pieno d'entusiasmo preparò una vettura tutta sua - si chiamava VM, dalle sue iniziali - per l'edizione 1954 del GP des Frontières a Chimay.
Lavorò per giorni interi riposando pochissimo per riuscire a essere presente alla gara.
Il giorno delle qualifiche la macchina effettivamente risultò pronta, ma qualcosa di praticamente inevitabile accadde.
Esausto per i giorni di lavoro e per le pochissime ore di sonno accumulate nei giorni precedenti l'appuntamento di Chimay, Viglielmo Matozza semplicemente non si svegliò. Il sonno profondo gli fece saltare le qualifiche e con esse anche la possibilità di presentarsi al via.

Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0