giovedì 2 febbraio 2012

Cosa rende un pilota una leggenda.

Sopravvalutato? Forse. In fondo vinse poco o niente; parecchi altri piloti sarebbero stati lasciati a piedi dopo un quinto degli incidenti che accumulò nella sua breve carriera.
Ma Gilles Villeneuve era unico, e fece innamorare di sé il commendatore prima di tutti, ma anche milioni di tifosi in giro per il mondo, per la sua singolare attitudine.
Un approccio alle corse che non mancò di applicare sin dal suo primo sbarco in Formula 1.
Silverstone 1977, al giovane Gilles viene proposta - lui misconosciuto gladiatore protagonista di lotte indicibili nella remota serie Formula Atlantic, come unico biglietto da visita l'aver battuto James Hunt qualche settimana prima in una corsa della medesima serie - una McLaren M23 ufficiale per il GP d'Inghilterra.
Ovviamente Villeneuve accetta, sapendo benissimo che di simili possibilità nella vita te ne vengono concesse una, forse due, non di più.
E come affronta il suo primo fine settimana in Formula 1? Seguendo da subito quello che era il suo stile di vita: la ricerca del limite.
Durante le prove fece una ventina di testacoda, mai nello stesso punto, sempre frutto della sua costante ricerca del limite in ogni centimetro quadro di pista.
Non tutti riuscirono subito a comprendere che dietro quell'apparente serie di errori si celava una sorta di ricerca della perfezione, una ricerca perseguita senza nessun timore reverenziale o timore.
- Il limite lo puoi trovare solo superandolo.
La sua determinazione lo portò al nono posto della griglia di quel GP d'esordio, a soli quattro decimi da James Hunt al volante della nuova macchina, e di poco davanti all'altro pilota McLaren, Jochen Mass.
Questo era Gilles Villeneuve.
Poi si possono prendere i numeri e le statistiche, e lì il canadese affonda miseramente, ma ad Enzo Ferrari bastò rendersi conto di questa sua attitudine per farne - lui che metteva la macchina prima di ogni altra cosa - il proprio pilota ideale.
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0