lunedì 2 aprile 2012

Per qualche cc in più

Sua è una tra le pagine più epiche dell'intera storia dell'automobilismo, quella vittoria sotto il diluvio a Brands Hatch nel 1970, in occasione della BOAC 1000 Km, che rappresenta, a detta dei presenti, una delle dimostrazioni di guida ispirata mai vista in pista.
Eppure Pedro Rodriguez venne sempre considerato il fratello dell'altro Rodriguez, quel Ricardo che fece innamorare Enzo Ferrari, e che morì prima di poter svelare un solo minuscolo angolo del proprio sterminato talento.
Persino in occasione della sua vittoria in Formula 1 a Spa, sempre in quel 1970 che rappresentò l'anno della sua maturazione agonistica, qualcuno ebbe a sussurrare dopo la gara un'allusione non proprio simpatica.
Robin Herd in un''intervista a "Motor Sport" disse:
- Alla fine vennero a saperlo tutti, che quel giorno la BRM di Pedro aveva un motore di 3.3 litri...
Al via, Rodriguez partiva dalla terza fila, davanti a lui Amon e Stewart con le March 701, ma soprattutto colui che vincerà il campione del mondo quell'anno, Jochen Rindt su Lotus 49.
Amon prese la testa, solo per vedersi passato prepotentemente da Rodriguez già al quinto giro, un cosa che lasciò di stucco il neozelandese, che invece pensava di doversi difendere da Stewart e Rindt, cioè i due piloti che più si erano avvicinati alle sue prestazioni durante i giorni di prova.
- Quando vidi la March blu di Jackie sparire pensai che fosse fatta... invece improvvisamente si materializzò la macchia bianca della BRM di Pedro. Da dove diavolo saltava fuori? Non feci in tempo a rendermene conto, mi passò a Les Combes senza che potessi fare nulla.
Quale che sia la verità su quel giorno ci fu una dimostrazione di guida fantastica da parte dei due, Pedro vinse, Amon arrivò secondo guidando - sono parole sue - come mai aveva fatto, e un componente del team BRM mise una mano sulla spalla di Chris dicendo di non prendersela troppo...

Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0