sabato 21 luglio 2012

GP Germania 2012: qualifiche

Una qualifica movimentata, combattuta e bagnata. Molto bagnata, soprattutto dalla Q2 in poi quando il maltempo, che ha caratterizzato praticamente tutti i tre turni di libere, ha rovesciato sulla pista di Hockenheim una pioggia torrenziale capace di capovolgere piani e scenari.
Ma in questo 2012 niente pare scalfire la sicurezza ed efficacia di Fernando Alonso, arrivato in Germania al grido di: “Mai stato così in forma” e autore di una pole position da manuale.
Aderenza al limite e uno stuolo di piloti più che combattivi tutti messi alle spalle dopo un giro perfetto, massimizzato anche da una strategia Ferrari controcorrente ed efficace. Il muretto rosso ha infatti  deciso di chiamare lo spagnolo a metà Q3, montandogli gomme full-wet nuove, così da poter avere massimo grip e stabilità. Il risultato è stato un crono eccellente, mettendo fine ai giochi e rifilando al duo Red Bull distacchi importanti.
Sebastian Vettel chiude secondo affamato di punti e vittorie, terzo Webber costretto a scontare una penalità di cinque posizione causa sostituzione del cambio.
Seguono poi gli altri due teutonici Schumacher ed Hùlkenberg, con il sette volte campione del mondo in grado di puntare ancora una volta alle prime posizioni per quanto riguarda il giro secco.
Si complicano i piani per le McLaren, con Button sesto davanti a Hamilton. Entrambi gli inglesi si vedono però precedere dalla Williams di Maldonado, capace di guizzi importanti ad ogni buona occasione utile. Il duo tutto inglese comunque non abbandona le speranze, convinta di una MP4-27 efficace su pista asciutta, condizione attesa per la gara di domani.
Raikkonen non va oltre la decima piazza preceduto anche dalla seconda Force India di Di Resta, precipitano nella parte bassa dello schieramento Massa, 14°, seguito da Grosjean retrocesso al 20° posto anche in questo caso per aver sostituito il cambio e Rosberg, da 17° a 22° per analoga sorte col giovane francese. Il capitolo tedesco è tutt’altro che chiuso. Colpi di scena garantiti a partire dalle 14 di domani.
Seguono tempi Q3.

1. Fernando Alonso - Ferrari - 1'40"621
2. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'41"026
3. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'41"496*
4. Michael Schumacher - Mercedes - 1'42"459
5. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'43"501
6. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'43"950
7. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'44"113
8. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'44"186
9. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'44"889
10. Kimi Raikkonen - Lotus-Renault - 1'45"811
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0