GP Inghilterra 2012: cinque domande (più due) per Silverstone

Sono passati solo 12 mesi eppure sembra sia stata quasi riscritta la storia dell'umanità: un anno fa si andava a Silverstone quasi in gita, con il rullo compressore Sebastian Vettel vincitore di sei gare su otto e due secondi posti nelle rimanenti gare, mentre il resto del gruppo era impegnato a scovare nei regolamenti un buon motivo per limitare quella che si sarebbe poi confermata una delle accoppiate pilota-macchina più vincenti della storia della Formula 1.
Il colpo di spugna riuscì per quel pomeriggio, Alonso portò a casa  una vittoria per la Ferrari in Inghilterra - che è sempre un evento da ricordare - ma il destino del mondiale era ormai segnato nel momento in cui le regole sugli scarichi in vigore per una manciata di ore vennero posticipate alla stagione successiva.
In quest'estate torrida ci si avvicina al super classico inglese con sette diversi vincitore in otto gare, un Vettel ritornato "normale" con una sola vittoria nel cassetto, e un uomo in fuga che questa volta veste di rosso ed è uno che è maledettamente difficile da far scendere dal seggiolino del vincitore.
Si arriva a Silverstone però con la minaccia blu che improvvisamente si è rifatta presente; con la "bella addormentata" Lotus che sembra una di quelle belle ma con cui alla fine non ci si combina nulla; con la prospettiva di vedere magari una Toro Rosso sul gradino più alto del podio; con Fernando Alonso che forse riuscirebbe a far punti anche alla guida di una HRT; e il duo McLaren che naviga a vista senza riuscire a  vedere al di là della prossima sessione.
Con una certa nostalgia per quello che Silverstone fu, una di quelle piste in cui non si frenava praticamente mai, vediamo adesso le cinque domande a cui il GP d'Inghilterra dovrà dare una risposta:

1) Vettel ancora in pole? Pioggia a parte, dico SI, sembra proprio inevitabile.
2) Ci saranno più di cinque secondi tra i primi due classificati? Dico SI, la pioggia potrebbe rendere la gara un po' più normale rispetto alle ultime.
3) Chi in testa alla classifica piloti dopo la gara? Dico Alonso, dura levarlo da lì, a meno di uragani o tifoni.
4) Ancora Grosjan davanti a Raikkonen in qualifica? SI, perché il processo di maturazione di Romain sembra proprio irreversibile. E poi Silverstone non è più quella di dieci anni fa.
5) Più punti per il duo McLaren o per quello Ferrari? Dico Ferrari, con Massa che sembra in ripresa.
5+1) Chi vincerà il campionato del mondo di F1 2012? Vettel, e Alonso.
5+2) Tre nomi per il podio? Alonso, Vettel, Grosjean...

Al solito dopo il GP verrà riproposto il post con le risposte sottolineate e al solito domande e risposte aggiuntive sono più che ben accette.

Partiamo subito però con le domande jolly:
J1) Meglio una Toro Rosso o una Catheram al traguardo? Dico Toro Rosso, con Ricciardo per la precisione.
J2) Meglio di Resta o Hulkenberg in gara? Dico di Resta, gioca in casa.

4 commenti:

milo temesvar ha detto...

poca affluenza alle urne, per adesso.

1) NO
2) SI
3) Alonso
4) NO
5) Ferrari
5+1) Alonso, Vettel
5+2) Webber, Hamilton, Alonso
J1) Toro Rosso
J2) Di Resta

Cangio91 ha detto...

I'm back!! :D
1)SI. La Red Bull fa paura qui, Vettel anche di più.
2)SI. Se la RB8 comanderà il gruppo nei primi giri non ve sarà per nessuno.
3)ALONSO. Magari non vincerà, ma rimarrà ligio alla strategia della "formica"
4)SI. Raikkonen da il meglio in gara, in qualifica ci pensa il carico francese.
5)FERRARI. Punto sul ritrovato Massa. In fondo vuole rimanere in rosso anche nel 2013.
5+1)VETTEL o ALONSO.
5+2)VETTEL, HAMILTON, ALONSO
J1)TORO ROSSO. Va bene la piccola crescita della Catheram, ma ancora non basta.
J2)Di Resta. E' tutto il 2012 che gli è leggermente superiore.

f1web.it ha detto...

eccomi pure io :D

1 - NO
2 - NO
3 - alonso
4 - no
5 - mclaren

5+1 alonso hamilton
5+2 rosberg alonso raikkonen

j1 toro rosso
j2 di resta

adriano natali ha detto...

1 - no
2 - sì
3 - Alonso
4 - Sì
5 - Mclaren
5+1 - Hamilton - Alonso
5+2 - Alonso - Hamilton - Vettel
j1 - Toro
j2 - Di Resta

Powered by Blogger.