GP Giappone 2012: cinque domande (più una) per Suzuka

Schumacher ha ridetto basta, c'era da aspettarselo. Troppe cose sono andate storte in questi tre anni; compresa la decisione "strana" di Hamilton di lasciare la McLaren, più di ogni altra cosa la competitività mai troppo evidente della Mercedes.
Non mi strapperò i capelli, ma sono sollevato. Perchè vederlo commettere certi errori "umani" offuscava la memoria storica che ogni appassionato di automobilismo conserva di lui. Non so se sia stato il più grande del secolo come dice Ross Brawn - a proposito ma di che secolo? - so però che Schumacher era un maestro; capace di mettere in crisi uno come Senna; capace di ridicolizzare gli avversari sul bagnato lui con gomme da asciutto come a Spa 1995; capace di fra rivincere la Ferrari dopo un "buco nero" di 20 anni.
Certo è stato anche quello di Adelaide 1994 e Jerez 1997, ma che di lui rimangano le vittorie e quel suo "cannibalismo" sportivo che non lasciava spazio agli avversari, senza che certe immagini recenti in pista annacquino la sua leggenda.
Passando ad altri argomenti la gara di Suzuka a detta degli esperti di tattica - quindi tutti meno chi scrive - sarà un gioco di equilbrismo tra due e tre soste, tra chi riuscirà a risparmiare un set di gomme nuove dalla qualifica e chi no, tre chi riuscirà a uscire dal terzo pit stop evitando il tappo di chi decide di fare solo due soste, e che ne rimarrà inevitabilmente rallentato. Si prospetta una gran gara dove anche il divorzio tra Hamilton e la McLaren potrebbe giocare un ruolo decisivo.
Facendola un po' meno pesante Suzuka è la pista della 130 R; è la pista dove si sono assegnati titoli mondiali a manciate; è la pista in cui Prost e Senna raggiunsero l'apice della loro lotta; è la pista della gara capolavoro di Kimi Raikkonen  del 2005. Quanti ricordi
Basta con la nostagia però adesso e vediamo le cinque domande a cui la gara di Suzuka cui dovrà dare una risposta:

1) Vincerà un pilota con la tattica delle due o tre soste? Dico tre, occhei arrivare a podio ma chi parte davanti probabilmente andrà su tre soste e non dovrebbero esserci stravolgimenti; Pirelli permettendo.
2) Meglio Hamilton o Raikkonen in classifica a fine gara McLaren a podio? Dico Raikkonen, punto sul fatto che il divorzio potrebbe fare brutti scherzi ad Hamilton.
3) Schumacher a punti? Dieci posizioni in griglia sono tante, ma probabilmente di esperienza il vecchio ce la farâ. Dico SI.
4) Meglio Massa o Grosjean a fine gara? Dico Grosjean, anche se la Lotus dopo aver buttato via un mare di occasioni nelle ultima gare era peggio di Sauber e Force India. Vedremo a Suzuka.
5) Un nome per la pole? Dico Vettel, mi ispira fiducia sul giro secco a Suzuka.(qui vale il miglior tempo in pista, indipendentemente da penalizzazioni o invenzioni dei commissari)
5+1) Chi vincerà il campionato del mondo di F1 2012? Torno su Vettel, chissà. magari.
5+2) Tre nomi per il podio? Button, Vettel, Alonso...

Al solito dopo il GP verrà riproposto il post con le risposte sottolineate e al solito domande e risposte aggiuntive sono più che ben accette.

3 commenti:

Telespalla Blog Sport and Race ha detto...

1 - 3
2 - Hamilton , basta sfiga .
3 - No
4 - Gros
5 - Pole a Hamilton
5+1 - Alonso
5+2 - Hamilton - Vettel - Alonso

f1web ha detto...

1 - tre
2 - hamilton
3 - no
4 - grosjean
5 - webber
5+1 alonso
5+2 webber alonso button

milo temesvar ha detto...

1) tre
2) Raikkonen
3) Sì
4) Massa
5) Button
5+1) Alonso
5+2) Raikkonen, Alonso, Di Resta

Powered by Blogger.