domenica 28 ottobre 2012

GP India 2012: i più e i meno

Quattro vittorie di seguito, un'evidenza che forse basterà a far tacere certe voci "miopi" che tendono a considerare Sebastian  Vettel come un pilota che vince solo perché guida la macchina più veloce. Certo guida una macchina veloce, forse la più veloce di suo, forse così veloce perché la guida lui, ma lo stesso Seb in una forma così smagliante è devastante, per chiunque.
Alle sue spalle, deciso a non mollare la presa e il bersaglio grosso, il solito leone Fernando Alonso, indemoniato al via, veloce e grintoso come  nessun altro, ha surclassato la seconda Red Bull, quella normale, anche grazie ai problemi al KERS di Webber, ma bisogna rendere atto che la stagione 2012 della Ferrari, andrà come andrà, sarà solo per merito suo.
Detto di una coppia McLaren ancora un poco in ombra anche se ritornata su livelli consoni alla forma mostrata durante la stagione; di una Mercedes sempre più oggetto non identificabile se non per la lentezza e le tribolazioni varie dei suoi piloti; di una Lotus invischiata in un'inerzia che le impedisce di confezionare almeno un fine settimana ideale; di una gara che ha visto una sequenza di tagli alle gomme decisamente inusuale; ecco i "i più e meno" da New Delhi:





Piloti
Efficace:
Vettel (Smettiamola con la storia del pilota che vince solo perché ha la macchina migliore. Questa teoria potrebbe essere valida in un periodo relativamente breve, quattro campionati - non dimentichiamo anche il finale del 2009 - è un'evidenza che solo i ciechi o i malintenzionati possono non vedere. Continua a prendere i cordoli di New Delhi come una ragazzina in un parcheggio di un supermercato ma il Felipe Massa visto in India è parte della sua rinascita di questo fine stagione. Non male anche Senna, che tra i due piloti Williams è quello che porta a casa la pagnotta)


Schumacher (Magari poco centra lui con la bucatura a inizio gara, ma cosa ci faceva una leggenda come lui a fondo griglia di un anonimo e fumoso GP d'India. Stringe il cuore vederlo lì. Desolante.)



Combattivo:


Alonso (Un'altra partenza perfetta, avesse passato in rettilineo le due McLaren avremmo messo il suo primo giro a fianco di quello di Ayrton Senna a Donington 1993. Fantascienza applicata alle corse. O forse solo determinazione e forza trasposta in guida. Peccato per la posizione di partenza infelice di Grosjean , perché è sua la Lotus "viva" in pista.)


Raikkonen (Ancora lui, ma da Kimi è giusto pretendere di più. Ammette candidamente di aver sbagliato setup in qualifica, ma com'è che il compagno Grosjean effettua sorpassi a go-go, dimostrando come la Lotus non fosse proprio la più lenta in pista, mentre lui rimane per 60 giri a 1 secondo da Massa senza schiodarsi da lì. A sua difesa il fatto che la sua Lotus sembrava decisamente lenta in rettilineo, e su una pista come quella indiana l'handicap nei confronti della Ferrari è sembrato evidente.)

Fortunato:
Alonso (Magari sarebbe passato comunque, ma il problema al KERS di Webber gli ha spianato la strada per un secondo al giro in ogni caso più meritato che mai.)

Perez (La sua gara prometteva bene, me questa volta le gomme Pirelli, che tanto hanno giocato quest'anno nelle sue fortune, gli si sono ribellate contro, e per lui la gara è finita prima del previsto.Per Webber problemi al KERS che lo hanno privato forse di un secondo posto già scritto.)



Auto

Efficace:
Red Bull (Riprendono corpo le leggende su pezzi miracolosi e segreti celati all'interno dell'involucro blu della RedBull. Sino a prova di irregolarità conclamata inchiniamoci di fronte a una squadra e una macchina che sembrava la grande sconfitta del 2012 e invece... magari sarà quella del 2013. Magari.)
Mercedes (O certo, i suoi piloti, nelle ultime tre gara sono stati protagonisti degli episodi da corsa più bizzarri visti in pista, ma lo stesso certi problemi non ci sarebbero se le prestazioni della Mercedes fossero tali da evitare certe situazioni imbarazzanti. Rimane il grande enigma: meno la macchina, o meno i piloti?)


Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0