domenica 3 marzo 2013

Barcellona 2 giorno 4

Ci si tuffa nell’ultiimo giorno disponibile di test prima di Melbourne con Vettel, Alonso, Button, Raikkonen - ripresosi dal problema intestinale del giorno prima - Rosberg, Hulkenberg, di Resta, Maldonado/Bottas, Ricciardo, Pic, e Bianchi, determinati a macinare chilometri a più non posso.
Prosegue però nel peggiore dei modi la due giorni di Kimi Raikkonen, che dopo poche curve si trova con il cambio pressochè bloccato. Per lui obbligatoria sostituzione del cambio e perdita di metà giornata.
Il testimone del più veloce in pista passa tra compagni di squadra in Mercedes, ed è Rosberg a abbassare il limite di Hamilton del giorno prima con 1.20.130, a precedere di quattro decimi l’altro “compagno” di squadra, Fernando Alonso che, come Massa ieri, si piazza secondo, a meno di quattro decimi. Per entrambe le squadre la conferma che il loro 2013 potrebbe iniziare molto bene.
Tanti giri per tutti - Kimi a parte - con parecchi piloti oltre la soglia dei 100 giri e prove di fine settimana di gara sino all’ultimo minuto disponibile.
Piuttosto staccati dietro i primi due ci sono la McLaren di Button, la Sauber di Hulkenberg, la Lotus di Raikkonen, con soli 50 giri all’attivo, e di Resta su Force India. La promettente Williams FW 35 di Pastor Maldonado precede un perplesso Sebastian Vettel, critico nei confronti del degrado della gomme e di come impedisca di capire la direzione da prendere nel setup della vettura. Insomma, qualche segnale che a Milton Keynes siano un poco in affanno inizia ad affiorare.
Dietro Vettel abbiamo l’altro pilota Williams Valtteri Bottas, che precede un buon Pic su Catheram - 116 giri e simulazione completata - Bianchi al secondo giorno di acclimatazione con la Marussia, la Toro Rosso di Ricciardo, e la Marussia di Chilton.
E adesso tutti a fare le valigie per Melbourne con una situazione al solito al limite dell’indecifrabilità, o forse no, e forse il fatto che per due giorni una Mercedes e una Ferrari siano state in cima alla lista dei tempi, potrebbe voler dire qualcosa.
Solo Melbourne potrà dare una risposta, risposta che, statene certi, verrà sbugiardata già a Sepang, ma questo in fondo è il bello di questa Formula 1
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0