giovedì 28 marzo 2013

GP Malesia 2013: beati gli ultimi

In due settimane due appuntamenti della nostra "Beati Gli Ultimi", ovviamente alle prese con una ricerca di identità e valori tali da capire chi sarà il favorito. Non basta certo questa gara in Malesia a decretare i nome dei più forti, ma intanto Charles Pic mantiene ancora la testa della classifica guadagnando tre punti in grado di controllare l'ottimo balzo di Valterri Bottas, finlandese di belle speranze griffato Williams che vince il round numero due del mondiale 2013 lanciando già ottimi segnali riguardo talento e combattività.
Bella anche la prestazione messa a segno da Vergne su Toro Rosso, secondo con sette posizioni guadagnate rispetto alla partenza - le stesse di Bottas - in aggiunta al giro veloce. Podio chiuso dalla seconda Caterham di Giego van de Garde, utile ai fini di portare la squadra malese in testa alla classifica costruttori, superando la scuderia del buon Frank e una Lotus invece completamente assente nella zona punti.
Chiudono i due della Marussia poco felice di veder già sfilare via la diretta squadra avversaria. Ma ci sarà tutto il tempo per recuperare.
Seguono le due classifiche aggiornate:



MAGLIA NERA
Non saranno contenti Chilton e van de Garde, ma anche queste sono le regole di questo pazzo gioco. Proprio mentre i due cominciavano a gustarsi le emozioni di chiudere una gara di Formula 1 nella prime posizioni, Ricciardo e Button hanno avuto la "meglio" negli ultimi giri causa disavventure tecniche. Non hanno visto la bandiera a scacchi ma, avendo completando quasi tutto la gara, sono stati comunque classificati in fondo. Che per noi vuole dire vincere il round malese con tanto  di punteggio massimo.
Il sorridente Daniel si prende nove punti iridati debuttando in terza posizione nella classifica generale mentre il secondo arrivato Button è secondo, entrambi precedendo i veri protagonisti Chilton e van de Garde decisamente i favoriti alla vittoria ma inaspettatamente beffati.
Sorride comunque il mondiale piloti con l'olandese attualmente leader proprio sul giovane inglese, seguiti dai rispettivi compagni di squadra forse non in grado di reggere con facilità il loro ritmo. In Cina si aspettano importanti conferma in grado di dare già una prima linea su quello che sarà il nuovo mondiale. per i costruttori Caterham - senza più la temibile HRT - si propone in testa ma la Marussia farà di tutto per conquistare quell'iride sempre cercato ma mai raggiunto.
Bel colpo da parte della Toro Rosso che entra tra i primi tre, persino meglio di McLaren e Williams questa volta non arrivati dentro la Top-Six. Qui sotto le classifiche aggiornate:

Aggiungi didascalia
Share this post
 
Posts RSS Comments RSS Back to top
© 2011 Yet Another F1 Blog ∙ Designed by BlogThietKe | Distributed by Rocking Templates
Released under Creative Commons 3.0 CC BY-NC 3.0